Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Real, Mbappé si avvicina un… Pochettino, ma a certe condizioni

(Photo by Matt Childs/Pool via Getty Images)

Kylian Mbappé vuole vestirsi di blancos. E il Real Madrid vuole ovviamente accontentarlo. È una trattativa destinata a concludersi, ma solo a certe condizioni. C'è di mezzo proprio l'allenatore del Psg.

Redazione Il Posticipo

Kylian Mbappé vuole vestirsi di blancos. E il Real Madrid vuole ovviamente accontentarlo. È una trattativa destinata a concludersi, ma solo a certe condizioni.  Tutto, secondo quanto riportato da As, sembra condurre verso quella direzione anche se occorrerà pazienza. L'estate, complice l'Europeo, è lunghissima.

INGAGGIO - In Spagna ne sono certi: il Real ha deciso di ingaggiare il calciatore del PSG, ma la firma sarà apposta solo nell'ultima settimana di agosto o comunque nella seconda settimana. Perché ciò accada, tuttavia, sarà fondamentale che il Real Madrid non interferisca con la panchina di Mauricio Pochettino arrivato solo nel gennaio scorso a Parigi. In questo senso, il favorito sembra Antonio Conte avrbbe  già dato l'ok ai madridisti, anche se resta da capire come e e se lo spogliatoio abbia intenzione di accogliere un tecnico che ha la nomea del sergente di ferro. Un ruolo che, storicamente, si è mal conciliato con lo spogliatoio delle merengues, sempre restio a un certo tipo di allenatori.

MBAPPE' - Per quanto riguarda Mbappé, il Real può giocare sul gradimento del calciatore. Spesso decisivo al fine di queste trattative. Non a caso, il ragazzo ha rifiutato, sinora, ogni proposta di rinnovo con il Real e più passa il tempo, maggiore è la possibilità che lasci la capitale francese per quella spagnola. Il ragazzo, approfittando del ritiro con l nazionale francese, avrebbe già chiesto informazioni ai compagni di squadra sulla Liga. E anche chi proveniva dal campionato spagnolo come Neymar e Di Maria sono stati "interrogati" sul calcio che si gioca oltre i Pirenei.

IMMAGINE - L'arrivo di Mbappé si lega anche a una questione di immagine. Sbiadita, soprattutto in Europa. L'addio di Cristiano Ronaldo ha lasciato, con tutto il rispetto per Modric, Ramos e Benzema, il Real Madrid "orfano" di un calciatore "multinazionale" quindi l'arrivo del giovane attaccante del PSG colmerebbe un vuoto... galactico. E riaccenderebbe anche la passone dei tifosi che non sono abituati a chiudere una stagione a mani vuote. A maggior ragione dopo aver mietuto successi su successi nell'ultimo decennio in campo nazionale e internazionale.