calcio

Real in nero, Hazard… in bianco: non ha ancora giocato un Clasico

(Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

Il nazionale belga non ha ancora giocato in un Clasico nelle tre stagioni in cui è stato giocatore del Real Madrid.

Redazione Il Posticipo

Sarà un clasico inedito. Il Real Madrid contro ogni tradizione, scenderà in campo con la maglia nera in virtù del lancio della nuova maglia disegnata dallo sponsor tecnico in occasione del 120esimo anniversario dalla fondazione del club. Il Barcellona invece opterà per i colori della Catalogna. Scelta originale e identitaria. Il terzo inedito, invece, è prettamente calcistico e dipende dalle decisioni di Ancelotti. La presenza di Hazard.

ZERO - L'ex giocatore del Chelsea non ha ancora giocato in nessuno dei sei Clasicos che la sua squadra ha giocato nelle tre stagioni in cui è stato un giocatore del Real Madrid. Nella sua prima stagione, il fantasista belga ha saltato entrambe le partite contro il Barça a causa dell'infortunio subito contro il PSG nella fase a gironi di Champions League. Nella scorsa stagione, gli infortuni muscolari gli hanno fatto saltare entrambe le partite di campionato. E nei due precedenti già disputati in questa stagione è stato a disposizione, ma Ancelotti ha deciso di lasciarlo in panchina in entrambe le partite , sia all'andata al Camp Nou che in semifinale di Supercoppa. Hazard ha affrontato il Barcellona come giocatore del Chelsea e non ci ha mai vinto. Ha giocato entrambe le partite degli ottavi di finale di Champions League nel 17-18. Pareggio (1-1) all'andata allo Stamford Bridge e 3-0 a favore degli azulgrana al ritorno al Camp Nou.

(Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

DIFFICILE - In ogni caso, anche le possibilità che Hazard giochi stasera non sono molto alte. Gli infortuni del belga lo hanno relegato ai margini della squadra. E anche quando è stato disponibile non ha mai goduto della fiducia incondizionata di Ancelotti. Sinora il suo apporto, come nelle precedenti stagioni, fra l'altro, è stato trascurabile. Non scende in campo dal 19 febbraio e in generale ha giocato 879 minuti (il 23,4%), distribuiti su 22 partite e ha iniziato dal 1' solo in nove occasioni. L'ultima, il 23 gennaio contro l'Elche (2-2) al Bernabéu. Da allora, ha preso parte solo a quattro delle ultime nove uscite. Ha giocato 25' al Bernabéu contro il Granada, 8' contro il Villarreal e PSG e 5' contro l'Alavés. Insomma, al netto della maglia, tutto lascia credere che il belga continui a rispettare le tradizioni e a restare... in bianco.