Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Real, Ceballos manda messaggi: “Dovrò tornare, ma sono felice all’Arsenal”

Dani Ceballos è stato il miglior giocatore dell'Arsenal dal riavvio della stagione. E vorrebbe restare a Londra.

Redazione Il Posticipo

Dani Ceballos è stato il miglior giocatore dell'Arsenal dal riavvio della stagione. Dopo un inizio non eccellente il calciatore spagnolo ha trovato la propria collocazione e dimensione con Arteta. E in una intervista a Sky Sports, parla del suo futuro. Che dipenda dal Real Madrid, anche se Ceballos non ha così tanta voglia di tornare alla Casa Blanca.

RISCOPERTA - Nel suo nuovo ruolo, accanto a Xhaka, il ragazzo sembra trasformato: "Arteta mi sta usando in una posizione che è insolita per me, come un perno di fronte alla difesa accanto a Granit. Mi sono sentito molto a mio agio sin dall'inizio". Esattamente come nel club. "Mi hanno accettato molto bene e i miei compagni di squadra mi hanno reso tutto facile". Anche se non lo è stato. A gennaio sembrava a un passo dall'addio: "Dopo l'infortunio non ho giocato ed era ovvio che sorgessero dubbi. Quando è arrivato Arteta ho parlato con lui e abbiamo concordato di trovare un modo per andare avanti insieme. Mi ha detto che mi conosceva molto bene e che mi aveva seguito molto in Spagna. Mi ha supportato molto."

DIFFERENZE - Il periodo di ambientamento è terminato. "Il calcio spagnolo è molto più tattico e tecnico, mentre il calcio inglese è molto più fisico. Non è stato facile abituarmi al ritmo del gioco, anche se era più o meno quello che mi aspettavo perché sapevo che la velocità sarebbe stata molto alta. Ma dopo il mio infortunio, sono tornato e ho raggiunto un ottimo livello. Da allora, credo di aver fatto molti progressi sia fisicamente che tecnicamente anche perché ho lavorato sodo".

FUTURO - Adesso tutto dipende dal Real: "Da quando siamo tornati da Dubai, ho giocato sempre.  In questo momento, sto solo pensando alle prossime partite perché se le vinciamo, abbiamo qualche possibilità di qualificarci per l'Europa League e poi devo tornare al Real Madrid e prendere una decisione perché ho un contratto per i prossimi tre anni. Una volta che avrò saputo la loro decisione, mi siederò con la mia famiglia e le persone vicino a me e vedrò cosa è meglio per me l'anno prossimo, ma la verità è che sono molto felice all'Arsenal".