Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Real, cambio di rotta. Haaland è un obiettivo, non una priorità

DORTMUND, GERMANY - FEBRUARY 18: Kilian Mbappe of Paris Saint-Germain shakes hands with Erling Haaland of Dortmund prior to the UEFA Champions League round of 16 first leg match between Borussia Dortmund and Paris Saint-Germain at Signal Iduna Park on February 18, 2020 in Dortmund, Germany. (Photo by Alex Grimm/Getty Images)

La Casa Blanca ha posto le sue priorità. E non c'è Haaland.

Redazione Il Posticipo

Cambio di rotta nel mercato del Real Madrid. Secondo quanto ripotato da AS, la Casa Blanca ha posto le sue priorità. E non c'è Haaland. L'attaccante norvegese, che sembrava a un passo dalla capitale spagnola, potrebbe restare a Dortmund o comunque cambiare destinazione.

OPPORTUNITA' - La linea di demarcazione fra priorità e obiettivo, nel calciomercato, è piuttosto netta. Negli uffici di Chamartín l'unico nome che risuona con forza, secondo quanto sostenuto oltre i Pirenei, è quello di Kylian Mbappé , l'uomo che, nella prospettiva della dirigenza, è destinato a calamitare le attenzioni del calcio mondiale nel prossimo decennio. Non che Haaland sia da meno ma Mbappé esercita un fascino, anche da punto di vista mediatico, e di conseguenza appetibile anche per la crescita economica del club, maggiore rispetto all'attaccante del Dortmund. Ecco perché Haaland, seppur ben presente in scena, è diventato attore non protagonista della telenovela di mercato.

DORTMUND, GERMANY - FEBRUARY 18: Kilian Mbappe of Paris Saint-Germain shakes hands with Erling Haaland of Dortmund prior to the UEFA Champions League round of 16 first leg match between Borussia Dortmund and Paris Saint-Germain at Signal Iduna Park on February 18, 2020 in Dortmund, Germany. (Photo by Alex Grimm/Getty Images)

STALLO - La situazione, allo status quo, è di stallo anche per ovvi motivi di opportunità. La sfida fra Real e PSG è alle porte e dunque meglio non alimentare voci in un senso o nell'altro. Anche perché qualsiasi mossa o dichiarazione potrebbe essere strumentalizzata in base a chi proseguirà l'avventura in Champions. Sino all'esaurirsi del doppio confronto, ovvero il 9 marzo quando i parigini renderanno la visita del 15 febbraio presentandosi al Bernabeu, non pensa di fare nuove mosse. La "telenovela per Mbappé" dunque è in "intervallo". Una volta terminato il doppio confronto il Real Madrid inizierà a muoversi con discrezione per dirigere l'ingaggio di Mbappé.

HAALAND - E Haaland? L'idea è di "parcheggiarlo" per un'altra stagione per cercare di comporre nell'estate del 2023, una coppia da sogno per i prossimi dieci anni. Idea difficile da realizzare, visto che Haaland riceverà sicuramente grandi proposte da diversi angoli del mondo alla fine di questa stagione e dovrebbe rifiutarle, continuare a Dortmund e aspettare altri dodici mesi (ha un contratto con i gialli fino a giugno 2024). Ma tenendo conto che la volontà del giocatore passa per il Real Madrid, non è una mossa così impossibile.