calcio

Real-Barça, scintille tra ex: per Arbeloa “noi penalizzati”, Crosas risponde “abbi un minimo di dignità, con tutti i calci che hai dato…”

Una rivalità è per sempre, anche quando non si indossano più determinate maglie. E quindi poco importa che Alvaro Arbeloa e Marc Crosas si siano ormai ritirati, gli attriti tra madridisti e catalani continuano anche via Twitter!

Redazione Il Posticipo

Una rivalità è per sempre, anche quando non si indossano più determinate maglie. Tranne qualche caso, chi è blanco resta tale e chi è culè non dimentica mai lo spirito del Barça. E quindi poco importa che Alvaro Arbeloa e Marc Crosas si siano ormai ritirati, gli attriti tra madridisti e catalani continuano anche via Twitter. C'è di mezzo il gol di Luis Suarez contro il Leganes, quello che ha riportato in vantaggio il Barça prima del 3-1 finale di Messi. Una rete molto contestata e assegnata dopo la revisione alla VAR. Un sistema che nelle ultime settimane non è per nulla andato giù al Real. Che si è spesso lamentato di essere nel mirino della classe arbitrale.

COMPLOTTO - E quindi, quando la decisione favorisce gli eterni rivali, è ora di farsi sentire...sui social. Arbeloa attacca senza mezzi termini. "Siamo molto soddisfatti della VAR, ma così non va. E non gliene frega niente a nessuno. Siamo passati da 'cosa vuoi che ti dia?' a 'tutto ok, José Luis’ e tutti quanti sono molto tranquilli al riguardo". A cosa si riferisce l'ex difensore? La prima frase è dell'ex presidente della Federazione, che nel 2012 aveva creato scandalo parlando con l'allora presidente del Barça Rosell prima di un match di Coppa del Re. La seconda è quella pronunciata dall'arbitro davanti allo schermo nel caso del fallo su Vinicius contro il Betis. Insomma, per Arbeloa è evidente che nel calcio spagnolo ci sia una volontà di andare contro al Real Madrid

CALCI - . Che invece, da parte delle altre squadre, è sempre stato considerato come il club più favorito dalla classe arbitrale. E quindi Crosas, che ora fa anche l'opinionista TV, contrattacca. "Con tutti i calci che hai potuto dare durante la finale di Coppa del Re che avete vinto con gol di Ronaldo, ti dovrebbe essere proibito parlare di arbitraggi e di teorie del complotto. Abbi un po' di dignità. Grazie". Per l'ex blaugrana, quindi, gli arbitri hanno sempre prediletto il Real. Soprattutto nella finale di coppa del 2011, in cui evidentemente Arbeloa, secondo Crosas, non doveva rimanere in campo visti i falli fatti. Chi ha ragione? Difficile a dirsi. Ma la conferma è che la rivalità continua anche quando si appendono gli scarpini al chiodo. Anzi, forse peggiora!