Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Re d’Australia: Alessandro Diamanti premiato miglior giocatore del campionato

Alessandro Diamanti of A.S. Livorno 1915  during the Italian Serie B 2018/2019 match between Pescara Calcio 1936 FC and A.S. Livorno Calcio 1915 at Adriatico "Giovanni Cornacchia" stadium on September 2, 2018 in Pescara, Italy. (Photo by Danilo Di Giovanni/NurPhoto via Getty Images)

Una bella notizia per un grande calciatore che ha fatto tanto bene anche in Serie A. Si tratta di Alessandro Diamanti che a 37 anni viene eletto miglior giocatore dell'anno da Fox Sports.

Riccardo Stefani

Serie A, Premier League, Liga, Bundesliga e Ligue 1, ma il mondo non finisce qui. In Australia si trova una bella notizia per un grande calciatore che ha fatto tanto bene anche nel nostro campionato. Si tratta di Alessandro Diamanti che a dispetto della carta d'identità, a 37 anni è stato eletto, come riporta Fox Sport, miglior giocatore dell'anno

TALENTO- L'ex calciatore di tante squadre di Serie A tra cui Livorno, Fiorentina, Palermo e Atalanta continua a brillare al di là dell'Oceano Indiano. Non è un segreto che a livello tecnico il calciatore sia estremamente dotato. Il trentasettenne di Prato ha sempre ammaliato tutti con il suo piede sinistro e il suo estro da numero 10 autentico. Quello che a volte gli è mancato è un pizzico di continuità. In Australia, però, dove è approdato lo scorso anno, ha trovato una nuova giovinezza. 7 gol e 7 assist in 24 partite stagionali. Ciò significa che in media ha lasciato il suo club senza un suo coinvolgimento diretto in sole 10 partite.

7 - Il suo numero di maglia è sempre il 23 ma il suo numero fortunato sembra essere proprio il 7. Come Cristiano Ronaldo, ma... con più record a quelle latitudini. Oltre ai 7 gol e altrettanti assist, il giocatore è stato votato come Man of the Match per 7 volte. È questo il dato che ha convinto l'emittente sportiva a premiarlo come miglior giocatore della stagione. Così il fantasista segue le orme di Alex Del Piero che nella sua breve militanza in Oceania è riuscito a farsi inserire nella Hall of Fame del Sidney FC. Con le doti tecniche del toscano non è escluso che possa ripetere le imprese di Pinturicchio, magari entrando anche lui a pieno titolo nella storia del club.