Raùl apre il bagaglio dei ricordi: una collezione di maglie da far invidia a chiunque

In questo periodo di isolamento forzato Raúl ha aperto il suo… scrigno. E quanti tesori

di Redazione Il Posticipo

Una collezione da far invidia a chiunque. In questo periodo di isolamento forzato Raúl, come riportato da Marca, ha aperto il bagagliaio dei ricordi, E ne scaturisce qualcosa di fantastico.

COLLEZIONE – Il centravanti che ha scritto la storia del Real Madrid a cavallo dei due… secoli ha pubblicato sul proprio profilo Instagram una collezione di magliette che spazia dalla metà degli anni ’90, quando il calciatore ha iniziato a giocare e a segnare per il Real Madrid,  sino alla vicina attualità. Fra i… “presenti” spiccano le casacche di diversi compagni di squadra, amici  e avversari illlustri dell’attuale allenatore della Castilla. La scelta è piuttosto ampia.

CAMPIONI – Restando alla casa Blanca, “inquilini” del calibro di Redondo, Suker, Mijatovic, Zidane, Morientes e Hierro con cui ha condiviso vittorie in Spagna e in Europa. Fra i rivali spiccano ovviamente le maglie del Barcellona: Pedro, Eto’o e Xavi. Spazio anche alle grandi leggende del calcio europeo degli ultimi decenni: la lista è piuttosto ampia.  Matthaus, Scholl, Baggio, Giggs, Maldini, Vieira, Batistuta, Cafú, Inzaghi, Shevchenko, Beckham, Gerrard, Riquelme. La vera chicca, però, è rappresentata dalla maglia di  Butragueño nell’Atlético Celaya messicano.

ESEMPIO – Una collezione che ha ovviamente richiamato tanti commenti come quelli di Xabi Alonso che ha espresso la propria ammirazione. Le 49 magliette rappresentano la grandezza di una carriera di un calciatore che è sempre stato un esempio per compagni e avversari. E adesso lo è anche per i ragazzi della Castilla, educati prima ad essere uomini che calciatori. Raul infatti è un tecnico che tiene moltissimo ad alcuni aspetti fuori dal campo, come l’educazione e il rispetto sia dei ruoli che dei compagni. Basti pensare che la prima regola per i ragazzi è indossare la stessa uniforme  e utilizzare gli stessi borsoni scendendo dall’autobus senza alcun capo o borsone firmato o cuffie nelle orecchie. Sobrietà ed eleganza. Stile… Raul.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy