Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Raspadori: “Volevamo lanciare un segnale, ci siamo rialzati subito ora proseguiamo con coraggio e umiltà”

LONDON, ENGLAND - JULY 11: Giacomo Raspadori of Italy celebrates with The Henri Delaunay Trophy following his team's victory in the UEFA Euro 2020 Championship Final between Italy and England at Wembley Stadium on July 11, 2021 in London, England. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Una vittoria che alimenta la fiducia da una parte e l'amarezza dall'altra.

Redazione Il Posticipo

Nazionale sperimentale in tutti i reparti. Una vittoria che alimenta la fiducia da una parte e l'amarezza dall'altra. L'Italia vista in Turchia piace e vince. Ed è sempre più complicato accettare l'idea di non partecipare ai Mondiali con una squadra che se presente a sé stessa è capace di regalare prestazioni e serate come quelle vissute in casa dei turchi. Fra i protagonisti del match Raspadori. L'attaccante del Sassuolo, autore di una doppietta, ha parlato ai microfoni di RaiSport.

APPROCCIO - Delusione che non può essere cancellata da una amichevole ma si è intravisto qualcosa di interessante. E la risposta è stata importante. Una notte da incorniciare "Palermo è stata una grande delusione. E per questo in Turchia è stata una grande partita. Non era facile entrare in campo con l'approccio giusto ma volevamo lanciare il segnale  di rialzarci subito. Alla fine è stata una vittoria davvero importante per noi. Le mie caratteristiche mi permettono di trovare più soluzioni e ricoprire più ruoli cercando sia la profondità che lo scambio nello stretto,  ma il merito è dei miei compagni che mi hanno messo nelle condizioni migliori di esprimermi".

LONDON, ENGLAND - JULY 11: Giacomo Raspadori of Italy celebrates with The Henri Delaunay Trophy following his team's victory in the UEFA Euro 2020 Championship Final between Italy and England at Wembley Stadium on July 11, 2021 in London, England. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

PROSPETTIVE - Nazionale sperimentale in tutti i reparti. Qualche risposta è arrivata. Adesso il miglioramento dovrà proseguire a giugno in Nations League. "Sicuramente questo gruppo è formato da uomini di spessore. Abbiamo passato giorni difficili ma con coraggio e umiltà ripartiremo da zero. Per noi giovani sarà tutto più facile perché i senatori di questa squadra ci aiutano a crescere. Adesso ci aspetta un lungo lavoro da affrontare con il coraggio ma anche l'umiltà di guardare avanti. Le vittorie si dimenticano subito le sconfitte lasciano scorie, la vera chiave, a mio avviso, è dimenticare subito sia i successi che le delusioni".