calcio

Arriva l’Austria. Raspadori come Schillaci? La storia è ricca di grandi sorprese a tinte azzurre..

Redazione Il Posticipo

(Photo by Lars Baron/Bongarts/Getty Images)

L'ultimo gol del Mondiale 2006 è di un illustre sconosciuto che fa innamorare l'Italia degli azzurri capaci di vincere il mondiale grazie all'uomo dell'ultimo minuto. Al secolo, Fabio Grosso. Gregario di Lippi, diventa titolare dopo la sfortunata autorete di Zaccardo che spinge il CT a riportare Zambrotta a destra. Scelta felicissima. A sinistra, Grosso mette la freccia contro l'Australia e si procura, nel finale,  il rigore che permette agli azzurri di passare un ottavo complicatissimo contro l'Australia. Segna a due minuti dalla fine il gol che permette agli azzurri di sbloccare la semifinale contro la Germania. Infine mette a segno il rigore decisivo nella serie che decide la  finale contro la Francia.