calcio

Arriva l’Austria. Raspadori come Schillaci? La storia è ricca di grandi sorprese a tinte azzurre..

Redazione Il Posticipo

 1973: The Italian football team who qualified for the 1974 World Cup after beating Switzerland. Back row, left to right: R Benetti, D Spinosi, Gianni Rivera, Dino Zoff, G Morini, Luigi Riva. Front row: Fabio Capello, Giacinto Facchetti, Pietro Anastasi, Sandro Mazzola, T Burgnich. (Photo by Keystone/Getty Images)

Nel 1968 un giovanissimo portiere di nome Dino Zoff vince il dualismo con Albertosi complice l'infortunio del titolare. Gioca e vince gli europei casalinghi, difendendo la porta della nazionale e subendo soltanto una rete. Inizia così una storia straordinaria di uno dei miti del calcio azzurro. Nel 1970 torna in panchina, ma dal 1974 in poi sarà titolare inamovibile, togliendosi la soddisfazione di sollevare, a 40 anni, la Coppa del Mondo.