Rashford onesto: “Non è il gol più bello, ma ci prendiamo i tre punti”

Lo United acciuffa i tre punti per i capelli contro i Wolves.

di Redazione Il Posticipo

Meglio tardi che mai. Rashford regala la vittoria allo United al 93′ che piegano la resistenza del Wolverhampton e permettono ai Red Devils di strappare tre punti preziosissimi. Una rete importantissima, quella dell’attaccante, che permette alla squadra di Solskjaer di restare imbattuta. Il Manchester non perde da nove partite e si è portato a -2 dalla capolista Liverpool.

UTILE – Una rete magari non bellissima, quella dell’attaccante, ma dal peso specifico enorme in una sfida che schiude le porte dell’altissima classifica per i red devils. Al termine del match, Rashford ha rilasciato alcune dichiarazioni riportate dalla BBC. “Ho segnato un gol decisivo, non è certo il più bello che ho mai messo a segno ma me lo prendo comunque. Così come ci prendiamo i tre punti e andiamo avanti. Quella contro i Wolves, come sempre è stata una partita molto difficile. Sapevamo cosa dovevamo aspettarci, eravamo consapevoli di dover affrontare un avversario complicato, ma seppure nel finale siamo comunque riusciti a ottenere il risultato”. Una vittoria ottenuto con cinismo. “Il loro esterno aveva avuto i crampi qualche minuto prima, quindi ho deciso che sarei dovuto andare dalla sua parte, attaccarlo. La mia idea era quella di creare maggiori pericoli possibile e alla fine abbiamo ottenuto ciò che speravamo e abbiamo inseguito”.

PRAGMATICI – Fra ottenere ciò che si sperava e ciò che si merita corre una bella differenza. Rashford è consapevole di aver giocato una partita che non racconterà ai nipotini, ma si sofferma sull’utilità e sul peso del risultato nell’economia del campionato. “Questo gol significa molto, come questa vittoria. Ovviamente siamo tutti un po’ delusi per non aver giocato una buona partita. Non abbiamo espresso ci che volevamo e sappiamo fare, ma in situazioni come queste contano solo i tre punti e non importa come siano arrivati. Ce li prendiamo e va bene così. Noi possiamo guardare troppo avanti. Non so se siamo da titolo, di certo questa è una squadra che sta lavorando molto per migliorarci. Cerchiamo di affrontate una partita alla volta, ma se riusciamo a vincere anche questo tipo di partite è un ottimo segnale. Vedremo dove saremo a fine stagione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy