Ranieri: “Tenere a battesimo Pirlo è strano, ha smesso ieri…”

Ranieri: “Tenere a battesimo Pirlo è strano, ha smesso ieri…”

La Sampdoria conosce il suo cammino. E il tecnico si augura che sia il meno accidentato possibile verso una salvezza anticipata.

di Redazione Il Posticipo

La Sampdoria conosce il suo cammino. E Claudio Ranieri si augura che sia il meno accidentato possibile verso una salvezza anticipata. Si parte subito forte, contro la Juventus. Il tecnico ha commentato ai microfoni del canale blucerchiato il calendario ponendo anche gli obiettivi in vista della prossima stagione.

ESORDIO – Esordio contro la Juventus. Mica male. Un decano degli allenatori di fronte ai Campioni d’Italia guidati da un esordiente d’eccezione. Andrea Pirlo. Fa un certo effetto vederlo in panchina. Anche a Ranieri che lo ritiene assolutamente all’altezza.  “Tenere a battesimo Pirlo è veramente  strano, ha smesso ieri di giocare e ora ha in mano una grossa responsabilità ma anche un grande piacere. Guidare i campioni è sempre stimolante, lui poi è un ragazzo intelligente e sono sicuro che farà bene. La prima partita per noi contro di loro sarà difficile, ma faremo del nostro meglio”

OBIETTIVI –  Il campionato della Sampdoria deve essere all’insegna della tranquillità. Il primo obiettivo è allontanarsi immediatamente dalla zona retrocessione, frequentata troppo a lungo lo scorso anno. “Il campionato ha un inizio molto stimolante, ci sono diverse partite e abbiamo Benevento e Fiorentina. Cercheremo di continuare la strada intrapresa subito il lockdown. Perciò dobbiamo partire bene e fare subito punti all’inizio per poter stare sempre in una zona di semi tranquillità. L’anno scorso siamo rimasti troppo tempo sott’acqua. Ecco, cerchiamo di starci fuori perché abbiamo sofferto noi e  i nostri tifosi. L’obiettivo è di fare subito bene e con molta determinazione per portare la squadra su in classifica”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy