Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ranieri: “Partita decisa da un campione. Abbiamo lottato sino all’ultimo, sono soddisfatto”

GENOA, ITALY - NOVEMBER 26: Claudio Ranieri head coach of UC Sampdoria during the Coppa Italia match between UC Sampdoria and Genoa CFC at Stadio Luigi Ferraris on November 26, 2020 in Genoa, Italy. (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

La Sampdoria si arrende a un gol di Dzeko.

Redazione Il Posticipo

Ranieri torna senza punti dal "suo" Olimpico ma ha poco da rimproverarsi. La Sampdoria ha giocato una buona partita e tutto sommato perdere a Roma rientra nell'ordine delle cose. Il tecnico si concentra sulla prestazione. Le sue parole sono riprese da DAZN.

SODDISFATTO - Ranieri ha apprezzato comunque l'andamento della gara e come la sua squadra ha interpretato il match. "Abbiamo cercato di non far giocare i calciatori che avevano qualità. Dovevamo uscire in contropiede ci siamo riusciti a volte meno. A loro è bastato un gol di Dzeko che ha trovato un gol dal nulla. I campioni fanno la differenza, ma la reazione dei ragazzi dopo il gol subito mi è piaciuta così come la prestazione in generale. La squadra ha cercato il pareggio sino all'ultimo e ho apprezzato molto l'atteggiamento. Forse avremmo dovuto gestire meglio il pallone sia nel trattenerlo che nel ripartire. Abbiamo sbagliato qualche tocco di troppo, ma davanti avevamo una squadra concentrata e determinata che non ci ha permesso di mettere in campo tutto quello di cui siamo capaci".

MERCATO - La Sampdoria fatica a trovare la via del gol ma Ranieri non ha particolari richieste sul mercato in attesa di ritrovare... in casa ciò che gli serve. "In questo campionato sinora ho avuto a disposizione pochi attaccanti, ma adesso recuperiamo Keita e Gabbiadini. Non mi aspetto molti interventi dal mercato. Se c'è qualcosa che fa al caso nostro ben venga ma non servono movimenti importanti. Tutto ciò che necessitava a questa squadra è stato fatto in estate. Mi è spiaciuto tornare all'Olimpico e vederlo senza tifosi, senza di loro è un po' asettico. Non mi ha emozionato molto. Spero di rivederli presto allo stadio".