Ranieri, la classifica si muove: “Siamo stati bravi. Sono soddisfatto “

Ranieri, la classifica si muove: “Siamo stati bravi. Sono soddisfatto “

Un pareggio che fa classifica e morale. La Sampdoria giova immediatamente della cura Ranieri che porta a casa un punto prezioso contro la Roma.

di Redazione Il Posticipo

Ranieri, il classico punto che muove la classifica. La Sampdoria gioca una partita attenta e porta a casa un ottimo 0-0 contro una Roma falcidiata dagli infortuni. Non una bellissima partita, ma serviva un risultato. Ed è arrivato. Come era preventivabile. Giocando senza concedere molto all’estetica ma tanto alla pratica. La Sampdoria ha rischiato di capitolare, poi, negli ultimi minuti, ha anche provato ad alzare il baricentro. Una vittoria sarebbe stata un premio eccessivo ma un punto è un ottimo inizio.

COMPATTEZZA – Ciò che ha colpito, della Samp, è la ritrovata compattezza fra i reparti. Il famoso “fortino” a protezione della difesa. Con la Roma, una partita non facile per mille motivi, Ranieri ha badato al sodo. Ed ha portato  a casa un punto prezioso. Il tecnico ha analizzato così la sfida ai microfoni di Sky Sport. “Dopo una settimana di allenamento tra di noi  sono soddisfatto. Quello che ci interessava era non farli entrare e sviluppare il loro gioco. Siamo stati bravi a portarli sugli esterni. Dovevamo ripartire in altro modo ma i ragazzi hanno dato tutto. Era quello che chiedevo. Bertolacci ha giocato sino a che ha potuto. Ekdal ha esperienza. Sono soddisfatto“.

FUTURO – Il cambio di rotta, sopratutto dal punto di vista tattico, potrebbe cambiare le carte in ottica salvezza. Si è vista una Sampdoria comunque profondamente diversa. Squadra meno lunga, più convinta dei propri mezzi. In una parola. Giudiziosa. “Intanto devo conoscere tutti i giocatori, poi troveremo anche i temi offensivi“, C’è da recuperare Quagliarella. “Va aiutato e supportato, ma la Roma ha troppi trequartisti che ci avrebbero messo in difficoltà in fase di non possesso. Io ne ho passate tante. Importante è il campo. Dobbiamo tirarci fuori dalle secche della classifica attraverso il lavoro. Certo ci vuole coesione, ma i tifosi ci sono stati dietro, ci hanno incoraggiato e sostenuto“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy