Ranieri, King senza trono e…senza panchina? Il Fulham potrebbe esonerarlo già oggi

Ranieri, King senza trono e…senza panchina? Il Fulham potrebbe esonerarlo già oggi

Il calcio non si ferma a ragionare su quanto è stato fatto durante una carriera. Se così fosse, nessuno al mondo potrebbe mai pensare di esonerare Claudio Ranieri. Eppure la sua panchina è appesa a un filo e il tecnico potrebbe non fare in tempo neanche a…salutare Sarri!

di Redazione Il Posticipo

Da re a…esiliato. Il calcio non perdona e non si ferma a ragionare su quanto è stato fatto durante una carriera. Se così fosse, nessuno al mondo potrebbe mai pensare di esonerare Claudio Ranieri, l’uomo capace di portare il Leicester City alla vittoria di una Premier League ormai leggendaria. Ma la memoria viene soppiantata dai risultati e quelli del suo Fulham non sono abbastanza buoni. Come riporta il Sun, dopo l’ennesima sconfitta della sua gestione, quella arrivata contro il Southampton per 2-0, il tecnico dei Cottagers è apparso abbastanza consapevole del suo destino: “Il mio lavoro? Chiedete al proprietario”. Ecco, appunto.

ESONERO – Il tabloid riporta che il tecnico è stato convocato dalla dirigenza del Fulham e che con tutta probabilità verrà esonerato dopo aver portato appena tre vittorie nei suoi quattro mesi in carica a Craven Cottage. Una missione, quella di salvare il Fulham, che, visto il curriculum di King Claudio e i soldi spesi in campagna acquisti dal club, sembrava più che possibile. E invece tra litigate interne (con Kamara e Mitrovic che quasi sono più spesso venuti alle mani che andati in gol) e risultati scadenti, sembra proprio che l’era Ranieri da quelle parti sia già giunta ai titoli di coda. E i numeri non lo aiutano.

NUMERI – Dieci, come i punti dalla salvezza, che ormai, anche data per assodata la retrocessione dell’Huddersfield (che, se possibile, sta facendo anche peggio del Fulham), sembra un obiettivo irraggiungibile. Dieci, anche come le partite che mancano alla fine del campionato, in cui i Cottagers dovranno affrontare Chelsea, Liverpool e Manchester City, tra l’altro tutte nelle prossime quattro giornate. Una, come le vittorie nel 2019: i tre punti sono arrivati soltanto battendo il Brighton. Per il resto, solo sconfitte da capodanno in poi. La barca affonda e neanche il leggendario Tinkerman sembra in grado di poterla aggiustare. Riuscirà almeno a salutare Sarri, oppure King Claudio se ne andrà in esilio molto prima?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy