Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ranieri: “Ho parlato con Quagliarella, va aiutato e gestito per dare il massimo”

GENOA, ITALY - NOVEMBER 26: Claudio Ranieri head coach of UC Sampdoria during the Coppa Italia match between UC Sampdoria and Genoa CFC at Stadio Luigi Ferraris on November 26, 2020 in Genoa, Italy. (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

La Sampdoria conquista altri tre punti e la classifica si fa interessante.

Redazione Il Posticipo

Un ottimo sabato prenatalizio per la Sampdoria che supera il Crotone, archivia il caso Candreva e guarda con serenità al futuro. La squadra di Ranieri ritrova continuità di prestazione e  conquista altri tre punti e la classifica si fa interessante. 17 punti e un posto nella classifica sinistra della classifica. La differenza, nel complesso, è nella maggior qualità dei blucerchiati e nelle scelte di Ranieri.

ORGANIZZAZIONE - Mantenendo questa organizzazione, la salvezza sembra molto più che alla portata. E anche le scelte sembrano mirate per una marcia più serena rispetto alla scorsa stagione. "La gestione di Quagliarella non è alla Altafini, è un giocatore importante, ci ho parlato. Gli ho già detto che non può giocare 90' per 38 partite su 38 e lui lo ha accettato con serenità. A Fabio ho detto che glieli stanco e poi lo faccio entrare. Lui è un calciatore sublime ma va aiutato e gestito per giocare al massimo. Credo sia giusto voglia giocare, ma sta a me inserirlo al momento giusto, mi fa comunque piacere che abbia sempre questa voglia, è la spinta. Su Candreva, sono fatti nostri. Si è fatto un po' più di colore. Tutto risolto altrimenti non avrebbe giocato. Tornerà in campo, l'abbiamo voluto a tutti i costi è un giocatore importante come Verre che è un calciatore molto simile a quello di Ramirez e può cambiare spesso".

ALTI E BASSI - Partita male, la Samp, poi una buona serie, quindi un punto in cinque partite e la risalita. Il campionato è un'altalena. "L'inizio è stato traumatico poi ci siamo ripresi, quindi dopo qualche sconfitta ci siamo impauriti. Adesso ci stiamo riprendendo. Cercola continuità anche nella gestione delle partite. Stavamo vincendo due a zero. Va bene ripartire, ma poi occorre saper gestire la gara, rallentare il gioco, tenere il pallino, far girare a vuoto gli avversari. Dovevamo stare attenti Sono comunque contento della gara contro una squadra molto pericolosa". Vittoria importante, la Samp può ambire alla parte sinistra della classifica. Ranieri si accontenta di non soffrire come lo scorso anno. "Il mio obiettivo, per adesso, è arrivare il primo possibile a 40 punti, il presidente ne ha chiesti 43".

Potresti esserti perso