Ranieri: “Altro che dilidin dilidon… primo tempo da leoni e poi siamo mancati. Spiace”

Ranieri: “Altro che dilidin dilidon… primo tempo da leoni e poi siamo mancati. Spiace”

Il tecnico blucerchiato ritrova il gol e Quagliarella ma due gol del suo bomber non gli bastano per tornare a Genova con neanche un punto.

di Redazione Il Posticipo

Ranieri ritrova il gol e Quagliarella ma due gol del suo bomber non gli bastano per tornare a Genova con i tre punti. Il Cagliari trova la rimonta e quasi ribalta una partita che sembrava irrimediabilmente compromessa. La Sampdoria aveva sempre segnato poco e subito meno. Nella notte in cui invece trova tre reti, non riesce a portare a casa la vittoria. Il calcio è strano, ma sino a un certo punto. Ecco l’analisi di Ranieri a Sky Sport.

RIMONTATI – Sembrava fatta, per la Sampdoria, che aveva messo il muso davanti e dopo essere stata raggiunta aveva messo il Cagliari a distanza di sicurezza. Una sconfitta che, per come è maturato, ha dell’incredibile: “Quagliarella non poteva aver dimenticato come si faceva gol, questione di fisico di recupero mentale e di testa purtroppo siamo stati leoni nei primi minuti in difesa e poi alla fine siamo stati piuttosto ingenui, dispiace c’è rammarico. Nel finale dovevamo avere cuore essere più aggressivi in area di rigore. I ragazzi hanno fatto una gara bellissima studiata bene. Eravamo riusciti a fare la partita che avevamo preparato. Noi non abbiamo messo ciò che ha messo il Cagliari questo è l’unico rammarico”.

PAURA – Sembra quasi ci sia stata paura di vincere: “Nei minuti topici o ci sei o non ci sei noi invece di tenere palla e smorzare il loro ritmo non siamo stati molto attenti”. Altro che dilidindilidon. “La squadra si deve svegliare. Devo regalare un campanaccio a tutti. Arriva Natale… scherzi a parte dovevamo essere più determinati e non farci scappare la vittoria. Serve anche questo per fare esperienza”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy