Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Rangnick, niente multe ma chi sgarra si allena in tutù o gonfia palloni. Dipende dalla “ruota della sfortuna”

(Photo by Reinaldo Coddou H./Bongarts/Getty Images)

Per il Manchester Uniter la ruota, dal punto di vista tecnico, è girata. Nel senso lato del termine.

Redazione Il Posticipo

Per il Manchester Uniter la ruota, dal punto di vista tecnico, è girata. Nel senso lato del termine. Come riportato dal Sun, Rangnick, il nuovo allenatore dei Red Devils, ha un passato da sergente di ferro. Tanta disciplina, ma nessuna multa: la vera rivoluzione è la Ruota della Sfortuna, ideata ai tempi del Lipsia. E chi sgarra, è costretto a scontare la pena... variabile a seconda della sorte. Rangnick ha avuto l'idea dopo aver annullato le multe. La tesi è del 2018. "Le multe raramente portano qualcosa. Ai calciatori pesa di più se gli si sottrae del tempo piuttosto che del denaro".

PUNIZIONI - La prima possibilità è legata ai palloni: chi sgarra, e pesca questo tipo di punizione, per 30 minuti al giorno per una settimana, dovrà assicurarsi che gli attrezzi indispensabili all'allenamento siano gonfi e igienizzati. La seconda è "l'Accademia". Chi la pesca, dovrà allenare una delle squadre delle giovanili per quattro ore nel suo giorno libero. Occhio anche alla "guida". Un giocatore fungerà le funzioni di guida turistica all'Old Trafford per un'ora. Possibile pure pescare il "megastore" e in quel caso occorrerà lavorare in un punto vendita dello United.  Può andare anche peggio. pesca "Acqua" invece, avrà il compito di riempire le bottiglie d'acqua per tutti prima e dopo ogni allenamento. "Regali" invece farà felice dipendenti e compagni: shopping dedicato ai 60 membri del gruppo squadra.

FATICA - Se si è particolarmente sfortunati si può incappare anche in lavori particolarmente faticosi. Con l'opzione "Giardiniere"si dovrà collaborare con lo staff per mantenere i campi di Carrington perfettamente curati. "Mensa" invece si traduce nell'impiego di servire il cibo alla mensa e pulire i tavoli e le cucine dopo che gli chef hanno esaurito il loro lavoro.  L'opzione "lavanderia" è facilmente intuibile: lavare e pulire maglie, tute e scarpini di compagni e staff tecnico dopo l'allenamento. "Magazziniere" invece consiste nel preparare i kit e caricarli sul pullman. Se si gioca in trasferta, si aggiungono anche i bagagli oltre alle attrezzature...

UMILIAZIONE - Nessuno, però, vorrà pescare la peggiore delle punizioni. Il "tutù". Significa indossare un completino grazioso da danza e allenarsi così. Inevitabilmente il "colpevole" spiccherà. E il tempo dirà se un giorno capiterà di vedere qualche stella vestito da ballerina scattare sui campi di Carrington.