Ramsey addio a gennaio? Emery, fra il detto e il non detto, conferma…

Ramsey addio a gennaio? Emery, fra il detto e il non detto, conferma…

Ramsey addio ormai quasi certo. Emery, in conferenza, fra il “dire e non dire” per certi versi conferma un divorzio che ormai sembra inevitabile. E il gallese può partire già a gennaio, per non disperdere il capitale.

di Redazione Il Posticipo

Difficile immaginare Aaron Ramsey con una maglia che non sia quella dell’Arsenal. Sarà perchè il gallese è arrivato all’Emirates dal Cardiff quando aveva appena diciott’anni e ora che va per i ventotto è diventato adulto. Ma il futuro gli riserva altri colori, e destinazioni possibili in tutta Europa. La sua storia d’amore con i Gunners è destinata a terminare assieme al contratto che lo lega al club, il 30 giugno 2019. O forse anche prima, perchè se l’Arsenal vuole guadagnarci qualcosa sarà costretto a vendere il calciatore durante il mercato di gennaio. Ma cosa ha portato a questa situazione?

NON RINNOVO – Alla base del divorzio, come riporta il Mirror, vi sarebbe l’impossibilità di rinnovare il contratto, il che accelera la cessione del calciatore, probabilmente lontano dai gunners sin da gennaio 2019. E Unai Emery? Secondo il tabloid, Il tecnico dei Gunners era convinto che i nuovi colloqui avrebbero portato a un rinnovo del contratto ma non sarà così.

VAGHEZZA – Emery, ovviamente, è stato “interrogato” sulla vicenda, ma ha scelto di tenere un profilo distaccato. Ecco le dichiarazioni dell’allenatore: “ogni giocatore è molto importante nel rapporto con la squadra. Ci sono tre elementi, tre aspetti: uno è il giocatore e i suoi rappresentanti, l’altro è il club e il terzo è la squadra”. Quale di questi anelli sarebbe saltato? Emery non lascia molto spazio ad interpretazioni. E taglia corto spegnendo ogni forma di polemica. “Il mio obiettivo è sempre la squadra, preparare i giocatori e pensare solo alla partita di domani. Sono molto concentrato sul lavoro”.

ADDIO – Una vaghezza che nasconde la certezza dell’addio. A questo punto quale sarà il futuro del calciatore gallese? Tutte le strade portano a Manchester, sponda United. I Red Devils erano già stati molto vicini al calciatore, seguito anche da Chelsea e Juventus. Qualora si liberasse a parametro zero, potrebbe essere un affare per molti…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy