Ramos, stop a Mourinho: “Non manipoliamo l’opinione pubblica e pensiamo a vincere…”

Ramos, stop a Mourinho: “Non manipoliamo l’opinione pubblica e pensiamo a vincere…”

Il capitano del Real Madrid, alla vigilia di una sfida delicata contro il Galatasaray, allontana le voci su un eventuale esonero di Zidane e anche sul possibile ritorno dello Special One.

di Redazione Il Posticipo

O la vittoria o la panchina. Dalle notizie provenienti dalla Spagna sembra che la tappa di Istanbul sia una finale anticipata per Zidane, che non ha alternative ai tre punti per rimettersi in carreggiata nel girone. Una sconfitta, secondo quanto trapela da oltre i Pirenei, potrebbe costare l’esonero al tecnico francese. Sergio Ramos, però, intervenuto in conferenza stampa congiunta insieme al tecnico, preferisce concentrarsi sulla partita. E invita anche la critica a farlo.

FRECCIATA – In questo senso, il Gran Capitan non solo spezza una lancia a favore del tecnico, ma, come riportato da AS, lancia una frecciata a Mourinho. A precisa domanda sui rumors, la risposta lascia poco spazio alle interpretazioni: “Sarebbe molto facile dire che Zizou rimarrà fino alla fine della stagione e che non ci sanno polemiche, ma qualsiasi cosa accada il tecnico merita rispetto. Per la stampa questa situazione è ottimale, perché fa notizia, ma per l’allenatore e i giocatori non è un buon clima. Noi cerchiamo di non manipolare l’opinione della gente. Non possiamo controllarla. Dobbiamo vivere un po ‘al di fuori sia dalle lodi che dalle critiche e cercare di portare a casa il risultato. Il nostro unico pensiero è vincere”.

ZIDANE – La squadra, dunque, è con il tecnico: “Penso che la storia dica che la squadra è stata sempre con lui. Solo i risultati positivi però possono permettere che tutti i tasselli ritornino al loro posto. I criteri di valutazione possono essere diversi, ma noi dobbiamo restare calmi. Il verdetto del campo può essere anche negativo, ma nessuno deve mettere in discussione l’impegno e l’attaccamento alla squadra. Noi che viviamo all’interno conosciamo cose che non sono visibili, ma è evidente che comunque dobbiamo invertire la rotta. Specialmente nell’approccio al match: per noi è difficile entrare subito in partita dobbiamo lavorare affinché queste dinamiche possano cambiare”. E tenere lontano Mou, che con Ramos non ha mai avuto un gran rapporto…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy