Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ramos senza polemiche. “Mi spiace non esserci, ma non ce l’ho fatta. Sarò il primo tifoso”

MOSCOW, RUSSIA - JULY 01:  Pepe Reina of Spain and Sergio Ramos of Spain look dejected following their sides defeat in the 2018 FIFA World Cup Russia Round of 16 match between Spain and Russia at Luzhniki Stadium on July 1, 2018 in Moscow, Russia.  (Photo by Ryan Pierse/Getty Images)

Il centrale difensivo su Instagram spiega la sua posizione.

Redazione Il Posticipo

Sergio Ramos fuori dalla nazionale. Una esclusione che fa rumore. E che lo stesso Luis Enrique, in conferenza stampa, ha definito una scelta difficile. Sia da prendere che da comunicare. La non convocazione non poteva passare inosservata. E ha scatenato un putiferio mediatico in Spagna. Ramos però ha voluto prendere la parola.

ONESTO - COme consuetudine nel calcio 2-0, Sergio Ramos ha affidato le proprie sensazioni ai social. E tramite il proprio profilo Instagram ha smorzato le polemiche. Il centrale difensivo del Real e della Roja ammette di non essere in condizione. E dà appuntamento a tutti all'anno prossimo. "A qualche mese incasinato e una stagione atipica e diversa da quella vissuta in tutta la mia carriera, si unisce anche l'Europeo.  Ho lottato e lavorato a mettendoci  anima e corpo ogni giorno per arrivare al 100% con il Real Madrid e la Nazionale, ma le cose non sempre vanno come vorresti. Mi fa male non aver potuto aiutare di più la mia squadra e non difendere la mSpagna ma, in questo caso, è meglio riposare, riprendersi bene e, il prossimo anno, tornare come  sempre fatto. Fa male non rappresentare il tuo paese, ma devi essere onesto e sincero. Auguro buona fortuna a tutti i miei compagni di squadra e spero che giocheremo un grande europeo. Sarò uno dei tifosi in più da casa. Un grande saluto a tutti e sempre # VivaEspaña e #HalaMadrid".

FUTURO - Resta da capire dove e quale sarà il futuro del "Capitan" che chiude nel peggiore dei modi il 2020/2021 avarissima di soddisfazioni. Il centrale ha accumulato più infortuni che presenze dal primo gennaio ad oggi e quando è sceso in campo, come contro il Chelsea, è apparso fuori condizione. Luis Enrique evidentemente non se l'è sentita di rischiare e nonostante la possibilità di allargare la rosa ha rinunciato comunque al suo capitano e leader dello spogliatoio. Sergio Ramos si ferma, per adesso, a 180 partite in nazionale che hanno coinciso con l'età dell'oro della Rojca, capace di vincere due Europei e un mondiale fra il 2008 e il 2012. La sensazione però è che la sua storia con la Spagna non sia finita. Sia solo interrotta.