Ramos, prima supera Passarella e poi raggiunge Di Stefano

Ramos, prima supera Passarella e poi raggiunge Di Stefano

Una notte indimenticabile anche per Sergio Ramos che con la sua doppietta si lega a due miti…

di Redazione Il Posticipo

Una serata storica per la Spagna. Ansu Fati diventa il più giovane calciatore della storia della nazionale spagnola a segnare un gol mentre Sergio Ramos continua nella sua corsa ai record superando Passarella e raggiungendo Di Stefano.

22 – El Capitan è tornato di nuovo al gol con la squadra spagnola dopo un anno. Lo ha fatto esattamente come l’ultimo: dal dischetto. E così dopo appena due minuti dall’inizio della partita, ha portato a 22 il suo numero di reti realizzate indossando la maglia della Spagna. Una cifra importante. Ha segnato quanto il caudillo, Daniel Alberto Passarella. L’ex calciatore di Inter e Fiorentina ne ha realizzate altrettante con l’Argentina, anche se gli sono bastate molte meno partite. Per l’esattezza 70. Ramos ne ha dovute giocare 102 in più…

23 – Nella stessa partita è arrivato il 23esimo quando con un colpo di testa perfetto il centrale difensivo ha superato Pyatov. La rete permette al capitano del Real Madrid di mettere a segno la sua terza doppietta con la maglia della Roja. La prima era stata realizzata in una sfida non impossibile contro San Marino nel 2005. Contro un avversario molto più competitivo quella maturata nel 2017 a San Pietroburgo in Russia, anche se con l’ausilio di due calci di rigore. Con la terza contro l’Ucraina El Capitan  sale anche nella classifica dei marcatori della storia della Roja ed eguaglia Alfredo di Stéfano. Adesso nel mirino c’è Emilio Butragueño settimo marcatore nella storia della Spagna con 26 reti. Impresa non impossibile per un calciatore che sta vivendo, in questo post lockdown una seconda giovinezza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy