Ramos: “Porte aperte ai nuovi acquisti, non capiterà sempre di reagire così”

Il Real porta a casa una vittoria sofferta in casa del Betis e il capitano non chiude la porta a possibili nuovi arrivi

di Redazione Il Posticipo

Il Real Madrid si porta a casa una vittoria dopo aver a lungo rischiato di perdere la sfida in casa del Betis Siviglia. Roventi polemiche al termine di un match deciso, con la consueta freddezza da Sergio Ramos che si presenta dal dischetto e non si fa tradire dall’emozione a 600 secondi dal termine. Le parole del capitano dei blancos sono riportate da Bernabeu Digitàl.

CARATTERE – Il leader del Real ritiene che la vittoria sia legittima, figlia di una partita ribaltata sapendo soffrire. “Trovare il gol che ci ha dato la fiducia necessaria. Siamo andati sotto nel punteggio perché gli abbiamo lasciato il controllo del pallone. E con il Betis è un qualcosa che non ti puoi permettere. Nella ripresa abbiamo mostrato molta più voglia, andando a pressare su ogni pallone. Soffrire comunque ci aiuta a imparare. Non so se riusciremo sempre a reagire coma abbiamo fatto e se ci sarà il margine per rientrare in partita. Anche l’altra settimana abbiamo giocato allo stesso modo ma non abbiamo trovato la via della rete”.

POLEMICHE – Non sono mancate le polemiche: al netto del risultato il Real appare comunque da migliorare. “Non devo dare giudizi su nulla. Ci sono le immagini. A volte le decisioni ci hanno penalizzato, altre ci hanno premiato. Non sono qui certo per mettere in discussione la rosa. Sappiamo benissimo chi siamo e ciò che siamo. Le porte sono aperte a tutti i nuovi arrivati ma intanto siamo noi a essere chiamati a vincere le partite”. Possibile che i rinforzi arrivino solo dopo il taglio degli stipendi. “Siamo sempre stati molto solidali con il club, ma la campagna acquisti e il momento in cui saranno fatti è un qualcosa che riguarda la dirigenza”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy