Ramires, il sogno cinese diventa un incubo: dura punizione da parte di Suning

Ramires, il sogno cinese diventa un incubo: dura punizione da parte di Suning

Il calciatore del Jiangsu Suning è stato spedito nella squadra B del club del proprietario dell’Inter. Motivo? La mancata volontà del calciatore di rinnovare il contratto, che scade a gennaio.

di Redazione Il Posticipo

Quella di andare a giocare in Cina è una scelta che molti calciatori importanti, nel corso degli ultimi anni, hanno fatto con entusiasmo. Del resto, i salari offerti dai club della Chinese Super League fanno gola e passare un paio di stagioni in Oriente arricchendosi non fa male a nessuno. O quasi… C’è chi nel calcio del dragone si è trovato benissimo e non sembra aver intenzione di tornare in Europa, come Pellè o Pato. Ma alcuni, come Tevez o Jackson Martinez, si sono pentiti della scelta, che al colombiano ha praticamente…rovinato la carriera. La stessa impressione che potrebbe avere il brasiliano Ramires.

RINNOVO – AS riporta infatti che il calciatore del Jiangsu Suning è stato spedito nella squadra B del club del proprietario dell’Inter Zhang Jindong. Motivo? La mancata volontà del calciatore di rinnovare il contratto, in scadenza nel gennaio 2019. Nell’ultima sessione di mercato il verdeoro, che ha giocato con Benfica e Chelsea e che ha preso parte ai Mondiali del 2010 e del 2014, sembrava in procinto di tornare in Portogallo al suo ex club, avendo chiaramente espresso la volontà di lasciare la Cina. Ma poi non se ne è fatto nulla e ora, all’idea di perderlo a parametro zero, la dirigenza del Jiangsu lo ha messo di fronte a una scelta: rinnovo o quattro mesi nella squadra riserve.

ADDIO – E di fronte al rifiuto di firmare il prolungamento, riporta AS, Ramires è stato effettivamente costretto a scendere in campo con i compagni della squadra B. Che con l’arrivo dell’ex Chelsea ha decisamente fatto un salto di qualità, visto che il brasiliano è stato il migliore dei suoi nella vittoria contro le riserve del Tianjin Quanjian. Per lui due gol e un assist, segno che Ramires vuole comunque tenersi pronto per gennaio, quando potrà firmare per una nuova squadra senza che Suning riceva una compensazione per il suo addio. E a questo punto, visto il braccio di ferro con il proprietario, i tifosi dell’Inter faranno meglio a chiudere per sempre il cassetto con dentro il sogno a lungo coltivato di vedere il verdeoro alla Pinetina…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy