Rakitic salta anche la nazionale, Dalic spiega: “Non è sufficientemente concentrato, deve risolvere i problemi con il suo club “

Rakitic salta anche la nazionale, Dalic spiega: “Non è sufficientemente concentrato, deve risolvere i problemi con il suo club “

La situazione di Rakitic, fuori dal progetto di Valverde e nel mirino della Juventus, è abbastanza complicata. E a questo si va ad aggiungere anche la decisione del CT della Croazia: visto che non si risolve il problema, il centrocampista salta la nazionale.

di Redazione Il Posticipo

Le trattative di mercato spesso sono pesanti sia per chi le imbastisce che…per chi le vive. Sempre più spesso, i calciatori inviano certificati medici alle società spiegando di non essere in grado di dare il massimo perchè invischiati in casi di mercato. E molte volte sono proprio questi comportamenti che portano alla rottura tra giocatore e club. Il caso di Rakitic, invece, fa storia a sè. In questo caso il croato, che Valverde ha schierato per soli 44 minuti ma che ha sempre convocato per le partite del Barça, non salta una convocazione della sua squadra ma…della sua nazionale.

CONCENTRATO – A spiegarlo è il CT Dalic, che come riporta la testata croata Index, ha annunciato in conferenza stampa che il centrocampista non giocherà le due partite dei vicecampioni del mondo contro Slovacchia e Azerbaijan. Una questione che ha più spiegazioni psicologiche che tattiche, almeno a sentire il tecnico. “Rakitic non ha risolto i suoi problemi con il club e abbiamo concluso che non è sufficientemente preparato e concentrato, che non può dare il massimo, il che è quello che mi serve da lui in questo momento. Per questo non verrà con noi”. E poi stop alle domande sul blaugrana, perchè Dalic preferisce parlare di chi ha a disposizione.

MERCATO – “Anche contro il Galles abbiamo giocato senza Rakitic e abbiamo vinto. Qui ci sono Vlasic e Brekalo. In nazionale vengono quelli che hanno ambizione, volontà e desiderio di essere qui. Se ci fossero problemi con Rakitic li risolverei alla mia maniera, non ho mica paura”. Intanto però in Croazia qualcuno suggerisce che tra il CT e il calciatore ci sia qualche ruggine. Resta comunque evidente che la situazione di Rakitic, fuori dal progetto di Valverde e nel mirino della Juventus, sia abbastanza complicata. Certo, Dalic avrebbe potuto aspettare la fine del mercato. In fondo, il croato potrebbe risolvere i suoi problemi con il Barça lasciando il Camp Nou nell’ultima giornata di mercato. O almeno, questo sperano i bianconeri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy