Rakitic addio e certezze: “La soluzione migliore per Messi è restare al Barça”

Rakitic addio e certezze: “La soluzione migliore per Messi è restare al Barça”

L’ex centrocampista, in conferenza stampa, ha parlato a lungo del suo passato in Catalogna.

di Redazione Il Posticipo

Rakitic e il Barca si dicono addio dopo 310 partite, 13 titoli e un pizzico di rimpianto. Il centrocampista è tornato nella “sua” Siviglia. Nella conferenza stampa di addio, come riportato dal Mundo Deportivo, si soffermato a lungo sui suoi ricordi in Catalogna.

MESSI – Inevitabile iniziare da Messi. Rakitic è freddino. “Ho dovuto pensare troppo a me stesso per pensare agli altri giocatori. Rispetto la decisione di tutti e soprattutto rispetto il Barça. Ogni giocatore deve fare ciò che pensa sia meglio per lui. A titolo personale posso dire che dopo sei anni non è stato facile andarsene. Credo che la migliore scelta possibile per tutti i giocatori è sempre il Barça. Andrò via, ma non ho alcuna intenzione di festeggiare se dovessi mai segnargli un gol”.

ESEMPI – Gli esempi, per Rakitic, sono altri. “Sono grato a Luis Enrique, che ha reso possibile il mio arrivo. Se devo scegliere due compagni, dico Andrés Iniesta e Xavi, è stato meraviglioso e imparare da loro. L’anno con Xavi è stato molto importante, mentre Andrés è uno dei migliori amici. Credo di aver scelto il momento giusto per andare via, ma non voglio sentire parlare della fine di un’era”.

BILANCIO – L’addio non è stato come sognato. “Non è stato facile, dopo il lockdown e per qualche pareggio di troppo il campionato ci è sfuggito. Nelle ultime stagioni siamo stati vicini a vincere come nel 2015. Il calcio ha dimostrato di non avere regole, a volte sono decisivi i  piccoli dettagli. Non voglio ricordare l’ultima partita, sappiamo cosa è successo e mi spiace non esserci stato. Non aver potuto evitare quella sconfitta mi fa rabbia. Preferisco pensare ai ricordi più belli. Se devo sceglierne uno dico la finale di Berlino. E non dimenticherò il mio primo titolo, la Copa del Rey. Sono felice e orgoglioso di tutto quello che ho realizzato e di quello che ho saputo trasmettere”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy