Rabiot all’Arsenal: si potrebbe fare, ma solo se il prezzo è giusto…

Rabiot all’Arsenal: si potrebbe fare, ma solo se il prezzo è giusto…

Il centrocampista della Juventus, secondo quanto riportato oltremanica, potrebbe lasciare Torino già nella prossima finestra di mercato.

di Redazione Il Posticipo

Rabiot all’Arsenal è una possibilità, certificata da quanto riportato da Football London che ha ripreso la notizia da Sport Mediaset. Il centrocampista della Juventus, secondo quanto riportato oltremanica, potrebbe lasciare la Juventus già nella prossima finestra di mercato.

PREZZO – Secondo quanto riportato dal sito d’oltremanica, Arteta sarebbe personalmente sceso in campo per spingere alla conclusione dell’affare. Sembra che il neo allenatore dei gunners si sia mosso personalmente, arrivando addirittura a contattare personalmente il calciatore, per spiegargli il ruolo e le prospettive nello scacchiere tattico che ha in mente per i gunners. L’ipotesi Rabiot, come riporta invece in Italia Sportmediaset, sarebbe praticabile nel momento in cui l’affare si muovesse su una forbice fra i 22 e i 27 milioni di euro. Il che permetterebbe al club bianconero una importante plusvalenza.

KULUSEVSKI – L’arrivo immediato di Kulusevski, del resto, ridurrebbe ancora di più gli spazi, peraltro mai larghi né concessi con continuità, da Sarri. L’amore tecnico fra il centrocampista francese e il tecnico toscano non è mai pienamente sbocciato. I numeri, del resto, parlano chiaro: dodici presenze in totale per appena 711 undici minuti di gioco. Non esattamente ciò che era lecito attendersi, considerate le premesse. Nessuno discute le qualità tecniche del ragazzo, ma la prima parte della sua stagione non è stata indimenticabile, complice, evidentemente, una lunga inattività e la feroce concorrenza  che ne ha condizionato l’inserimento in pianta stabile nell’undici bianconero. Motivi che, secondo la stampa inglesi, sono sufficienti per spingerlo oltremanica…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy