Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

“Questo è il motivo per cui Mbappè non è andato al Real Madrid”: il mi piace galeotto della mamma del francese

“Questo è il motivo per cui Mbappè non è andato al Real Madrid”: il mi piace galeotto della mamma del francese - immagine 1

Rinnovare con il PSG o volare a Madrid a parametro zero? Mbappè ha optato per altri tre anni sotto la Tour Eiffel. Come mai? Un "mi piace" della madre del calciatore fa luce sul motivo, che ha a che fare...con la Champions appena vinta dai Blancos.

Redazione Il Posticipo

Nella notte di Parigi, quella che regala al Real Madrid la sua Champions League numero 14 e che permette a Carlo Ancelotti di arrivare a quattro vittorie, dove nessuno aveva osato mai, uno dei grandi protagonisti è un assente. Kylian Mbappè allo Stade de France non c'era, nonostante sia uno dei suoi stadi di casa. Il suo Paris Saint-Germain è stato eliminato proprio dal Real in una delle tante situazioni complicate in cui i Blancos si sono trovati in stagione. Ma non è questo, o almeno non solo, il motivo del suo non esserci. Al momento di scegliere se rinnovare con il PSG o volare a Madrid a parametro zero, Mbappè ha sorpreso tutti, concedendosi altri tre anni sotto la Tour Eiffel.

LA VITTORIA - Al Santiago Bernabeu ci sono rimasti male, ma comunque hanno una quattordicesima da portare in parata che certamente mitigherà la delusione per il suo mancato approdo. Ma nella notte del trionfo, arriva un po' di luce sui motivi che hanno portato il francese a decidere di rimanere. Ed è tutta colpa....della vittoria della Champions. A spiegarlo, seppure in maniera abbastanza contorta, è un "mi piace" della mamma del calciatore, da sempre molto influente nelle scelte del classe 1998. Come spiega AS, a pochi minuti dalla fine del match, la signora Fayza Lamari ha apprezzato un post pubblicato dal giornalista de L'Equipe Hervé Penot, che dava le sue motivazioni alla decisione di Mbappè.

FARE LA STORIA - "Questo è il motivo per cui Mbappè ha deciso di restare al PSG. Quale sarebbe il valore aggiunto di andare alla squadra campione di Spagna e campione d'Europa? Nessuno. Sarebbe impossibile fare meglio di così, persino segnando 70 gol. Mentre a Parigi può fare la storia, magari già a partire dal prossimo anno". Un punto controverso, ma che non è poi così campato in aria. Se Mbappè avesse firmato con il Real, non avrebbe potuto fare molto di più di quanto non abbiano già fatto i calciatori a disposizione di Ancelotti. Invece a Parigi una Champions vinta, la prima del club, sarebbe un momento da leggenda, che nessuno finora è riuscito a far vivere ai transalpini. Insomma, il Real scartato perche...vince. Incredibile, ma forse vero...