Quella volta che Maradona ha cercato…di portare Matthäus al Napoli: “È arrivata una valigetta con dentro un milione di marchi e…”

Maradona e Matthäus sono due leggende, che si sono sfidate con le loro nazionali e anche in Serie A. Ma c’è una storia, rivelata dallo stesso Panzer, che li vede come co-protagonisti e che ha rischiato di trasformarli…in compagni di squadra.

di Redazione Il Posticipo

Maradona e Matthäus sono due leggende, che si sono sfidate con le loro nazionali e anche in Serie A. Uno era simbolo del Napoli e dell’Argentina, l’altro il leader dell’Inter dei tedeschi e ovviamente della Mannschaft. il  Ma c’è una storia, rivelata dallo stesso Panzer, che li vede come co-protagonisti. Un incontro in una pizzeria di Monaco di Baviera che ha rischiato di trasformarli…in compagni di squadra.

INCONTRO SEGRETO – Il quotidiano Sport Bild ha intervistato l’ex giocatore dell’Inter e del Bayern Monaco. Dato il momento, non avrebbero potuto esimersi dal domandare qualche aneddoto su Maradona. E il recordman di presenze con la Mannschaft ovviamente ha avuto il piacere di ricordare il campione recentemente scomparso. “Ci siamo conosciuti solo nella finale del Mondiale del 1986, ma poi Diego ha mandato una delegazione del Napoli a Monaco. Un ristorante italiano a Solln, che in realtà sarebbe chiuso il sabato, ma che ha aperto le porte soprattutto per quell’incontro segreto. Quando sono arrivato da Colonia alle 9 di sera dopo una partita fuori casa, quattro italiani e una valigetta stavano aspettando me e il mio agente“.

LA VALIGETTA – Una valigetta…assai ricca. “I dirigenti del Napoli mi hanno mandato i saluti di Diego. Ha chiesto loro di comprarmi. Per chiarire le intenzioni, hanno aperto la valigia. Il contenuto? Un milione di marchi. Tre volte quello che guadagnavo al Bayern. C’era anche un contratto che diceva che, se avessi firmato, in Italia sarei potuto andare solo al Napoli. Se mi fossi trasferito in un altro campionato o se fossi rimasto al Bayern, mi era concesso di tenere il milione. Ma una valigetta di soldi non era il mio stile. Il gesto di Diego, invece, ha significato molto di più per me”. Insomma, Matthäus non ha accettato ma chissà cosa sarebbe accaduto in quell’universo parallelo in cui il Panzer poteva diventare un calciatore del Napoli di Maradona…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy