Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Quel Napoli – Juve 2006: primo e ultimo in serie B…

NAPLES, ITALY - JANUARY 06:  Fans of Napoli during the Serie A match between SSC Napoli and UC Sampdoria at Stadio San Paolo on January 6, 2014 in Naples, Italy.  (Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)

Il 6 novembre 2006 il Monday Night della serie cadetta mette di fronte i padroni di casa e la Juventus, in uno scontro destinato a stabilire le gerarchie di un campionato che mai come in quel 2006/2007 aveva più fascino della A.

Redazione Il Posticipo

La Juve arriva a Napoli per una sfida che in chiave classifica vuol dire molto. Al centro della difesa bianconera Giorgio Chiellini, in porta Gigi Buffon. Sembra un remake dello scorso anno. Invece è una storia di circa quindici anni fa, quando all'allora San Paolo si gioca il primo e ultimo Napoli - Juventus di serie B.

MONDAY NIGHT - Il 6 novembre 2006 il Monday Night della serie cadetta mette di fronte i padroni di casa e la Juventus, in uno scontro destinato a stabilire le gerarchie di un campionato che mai come in quel 2006/2007 aveva più fascino della A. Per motivi molto differenti, partenopei e bianconeri si incrociano in quello storico torneo di B che, anche grazie a Genoa, Bologna e Verona metteva sul piatto ben 45 scudetti. E quella è anche la prima sfida fra il "primo vecchio" Napoli del corso De Laurentiis, in quanto gli azzurri, dopo tre anni erano tornati a utilizzare la gloriosa denominazione Società Sportiva Calcio Napoli che ha frale sue fila... De Zerbi e Cannavaro, Paolo, appena svincolatosi dal Parma.

ATTESA -  Le due squadre si erano incrociate già a fine agosto, per il terzo turno di Coppa Italia: 3-3 e rigori per decidere chi avanzerà al turno successivo. L'errore di Balzaretti costa caro alla Juventus e spedisce il Napoli dritto agli ottavi. Forti di questo primo successo, alla decima giornata gli azzurri attendono fiduciosi la corazzata bianconera, che fino a quel momento ha incamerato otto vittorie e un pareggio e nonostante la penalizzazione è già a meno cinque dal Genoa capolista.

X - L'attesa è superiore a ciò che si vede in campo.  La Juventus è orfana di Nedved, Zebina e Trezeguet e schiera in avanti Zalayeta in coppia con Del Piero. Il Napoli tiene fuori De Zerbi e el Pampa Sosa, affidandosi a Calaiò e Bucchi per scardinare la retroguardia partenopea. Le squadre si accontentano del pareggio, arrivato dopo una sfida non indimenticabile. Pareggio per 1-1, reti di  Del Piero e Bogliacino  A fine stagione Napoli e Juventus, assieme al Genoa, ottengono senza alcun patema d'animo la tanto agognata promozione. I bianconeri, dopo qualche stagione a fase alterna, torneranno a essere dominanti in Italia.