calcio

Quaresma da bollino rosso: altra pazzia in campo e ci rimette il Besiktas

Il talento portoghese ci ricasca, e contro il Malmo riceve l'ennesima espulsione della sua carriera, compromettendo la qualificazione del Besiktas. Non è la prima volta che l'ex Porto perde la testa.

Redazione Il Posticipo

Tanto bravo quanto imprevedibile. Ricardo Quaresma ci ricasca, e mostra a tutta Europa il perché di una carriera sì buona, ma senza dubbio al di sotto delle aspettative. In Europa League, contro il Malmo, per il passaggio del turno, il portoghese perde la testa, e, sotto nel punteggio di 1-0, commette un'entrata da bollino rosso, lasciando il Besiktas in 10 e diminuendo notevolmente le speranze di recuperare il risultato.

RECIDIVO - Non è la prima volta che il portoghese si ritrova protagonista in situazioni del genere. Un calciatore tecnicamente superiore, che però non è mai riuscito a trovare il giusto equilibrio per affermarsi ad alti livelli, nonostante di occasioni ne abbia avute. Tra tutte le follie, impossibile dimenticare quelle contro Bursaspor e Fenerbahce. Nella prima, a partita vinta, durante i minuti di recupero, dopo un contrasto di gioco rincorre un avversario per spingerlo, dando vita ad una vera e propria rissa di gruppo; nella seconda si trasforma in pugile, prendendo a pugni due calciatori avversari.

TALENTO - Momenti di follia, dove il portoghese perde la lucidità e si ritrova protagonista in scenari in grado di rovinare una carriera. Contro il Malmo, per esempio, al Besiktas bastava un pareggio per il passaggio del turno.  Con mezz'ora ancora da giocare, la pazzia commessa dal portoghese ha compromesso una qualificazione che poteva ancora essere raggiunta tra le mura amiche. Un genio limitato dal temperamento. E pensare che, da giovane, tra lui e Cristiano Ronaldo gli addetti ai lavori del calcio portoghese pensavano fosse lui il vero talento. Mourinho compreso, che se l'è portato all'Inter salvo poi scaricarlo una volta capito che la Trivela...non basta per scavare solide fondamenta calcistiche!