Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Quando Pulisic chiese a Klinsmann se poteva andare al ballo…la notte prima di una partita in nazionale!

Quando Pulisic chiese a Klinsmann se poteva andare al ballo…la notte prima di una partita in nazionale! - immagine 1
Campioni sì, ma anche ragazzi. Come Pulisic, che, quando era già nella rosa della nazionale, ha chiesto all'allora CT Klinsmann se poteva...andare al classico ballo del liceo!

Redazione Il Posticipo

Christian Pulisic è l'uomo che ha trascinato gli Stati Uniti agli ottavi di finale di Qatar 2022. E pazienza se per segnare il gol decisivo si è fatto male ed è stato costretto a uscire, perchè per la nazionale questo e altro. Del resto, si parla di colui che è la grande speranza del calcio a stelle e strisce da quando era ancora uno studente delle superiori, un periodo in cui era sì un calciatore, ma anche un ragazzo. Che aveva le stesse necessità e gli stessi interessi dei suoi coetanei. E proprio di quel periodo della sua vita il calciatore del Chelsea ha parlato qualche tempo fa in una lunga intervista a TheAthletic. Ricordando di quando, già nella rosa della nazionale, ha chiesto all'allora CT Jurgen Klinsmann se poteva...andare al classico ballo che si tiene alla fine della carriera liceale di ogni statunitense.

IL BALLO

—  

Una richiesta comprensibile, se non fosse che il giorno dopo gli USA dovevano giocare un'amichevole di preparazione alla Copa America. Ma Pulisic...ha chiesto comunque. "La notte prima della partita con la Bolivia, sono andato al ballo del liceo. È stata una cosa assurda. Mi ero allenato con la nazionale e ho detto a Klinsmann, 'posso chiedere una cosa assurda?'. Sapevo che la festa era in un'altra città, ma gli ho spiegato che mi ero già perso tante altre esperienze e che i miei compagni volevano tantissimo che io ci andassi. Jurgen ha parlato con sua moglie e alla fine ha dato il suo ok". Il tutto grazie all'intercessione della signora Debbie, che da buona americana ha spiegato a suo marito quanto sia importante il ballo nella cultura statunitense.

VOLO

—  

Dunque, Pulisic ha l'ok del CT e può...volare via. Già, perchè il ritiro è in Kansas ma lui va a scuola in Pennsylvania. "Sono volato a Harrisburg subito dopo l'allenamento e sono andato al ballo, che era ad Hershey. È stata una nottata lunghissima, ho ballato tutto il tempo e sono andato anche a un paio di feste. Non puoi andare al ballo della scuola e poi non fermarti a qualcuna delle feste che si fanno dopo! Ho evitato di bere e sono volato di nuovo in Kansas la mattina successiva, ho dormito tre ore sull'aereo. Quindi ero un po' stanco e non ho giocato titolare, ma sono subentrato e alla fine ho addirittura segnato!". Insomma, tutto è bene quel che finisce bene...