Quando Bale non è convocato…fa quello che vuole! Il gallese in ritardo per il fischio d’inizio di Real-Bruges

Quando Bale non è convocato…fa quello che vuole! Il gallese in ritardo per il fischio d’inizio di Real-Bruges

Zinedine Zidane ha lasciato fuori l’attaccante nella sfida di Champions League. Il Real Madrid vuole che i suoi calciatori seguano comunque le partite anche quando sanno che non giocheranno: il gallese sembra aver interpretato a modo suo la richiesta del club

di Redazione Il Posticipo

Gareth Bale: quando si tratta di segnare non si fa pregare, ma quando in ballo c’è la puntualità fuori dal campo è un’altra storia? Il gallese sta vivendo un inizio di stagione altalenante dopo un’estate in cui è stato vicino all’addio al Real: dopo la doppietta al Villarreal alla terza giornata della Liga (2-2), il gallese è stato espulso per doppio giallo alla quarta contro il Levante e ha perso fiducia. Novanta minuti senza segnare contro Siviglia e Atletico Madrid, non convocato per la sfida contro l’Osasuna. Stessa sorte gli è toccata in Champions contro il Bruges dopo la brutta sconfitta all’esordio col Psg (3-0): Bale ha approfittato della mancata convocazione per prendersi qualche libertà.

RITARDO – Secondo quanto riportato da Sports Four, Bale se l’è presa decisamente con comodo ed è presentato in ritardo al Santiago Bernabeu per il fischio d’inizio della sfida tra Real Madrid e Bruges, valida per la seconda giornata di Champions. Il gallese sarebbe arrivato in postazione alle 18:59 e dunque in ritardo: l’inizio dell’incontro infatti era previsto alle 18:55. Il giocatore ha calcolato male i tempi oppure si è presentato volutamente qualche minuto dopo?

NON È LA PRIMA VOLTA – Nonostante un buono stato di forma, Bale non è stato convocato per la partita contro il Bruges, ma è stato costretto ad esserci: il Real infatti vuole che i giocatori siano presenti allo stadio anche quando sanno che non scenderanno in campo. Questa volta il gallese è arrivato in ritardo, ma in passato se ne è anche andato via dallo stadio prima del previsto, passando sopra le regole del club: lo scorso gennaio Bale ha lasciato il Bernabeu al 78° della sfida tra Real Madrid e Real Sociedad, persa 2-0 dai Blancos allenati da Santiago Solari. Oggi in panchina c’è Zinedine Zidane, ma il gallese non ha cambiato le sue abitudini. Questo comportamento peserà sul suo futuro?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy