Qatar storico… ma Xavi il veggente aveva previsto tutto!

Qatar storico… ma Xavi il veggente aveva previsto tutto!

Che uno come lui sapesse leggere il calcio con una frazione di anticipo rispetto agli altri non sorprende mica, ma questa volta si è letteralmente superato. Il centrocampista aveva previsto la vittoria della nazionale qatariota contro il Giappone nella finale di Coppa d’Asia. E non solo…

di Redazione Il Posticipo

E va bene così senza parole… Da giocatore era abituato a lasciare senza fiato i suoi tifosi a suon di geometrie e assist al bacio… anche da opionionista se la cava piuttosto bene! Xavier Hernandez Creus, noto a tutti come Xavi, però non ha mica smesso di giocare: nel 2015 ha chiuso col Barcça accettando la sfida dell’Al-Sadd. Lo scorso novembre però ha fatto chiarezza sul futuro: “Ritiro? A 39 anni sento che è arrivato il momento. Mi sto preparando mentalmente per fare l’allenatore e inizierò proprio qui in Qatar”. Col senno di poi non avrebbe potuto prendere una scelta migliore: l’ex centrocampista del Barça infatti ha portato parecchia fortuna al Paese dove è pronto a iniziare la sua seconda vita.

CHE NUMERI – Questa volta a Xavi sono bastate le parole per strappare applausi. Il centrocampista dell’Al-Sadd è salito in cattedra per pronosticare la Coppa d’Asia 2019: una mossa rischiosa per chiunque… ma non per lui! Lo spagnolo ha indovinato 7/8 ottavi di finale e 3/4 quarti di finale, ma soprattutto entrambe le finaliste. Dopo aver fatto 30 ovviamente ha fatto 31: Xavi aveva previsto che il Qatar avrebbe vinto in finale contro il Giappone e così è stato. Se qualche scommettitore avesse dato fiducia al centrocampista a quest’ora si sarebbe arricchito!

VEGGENTE – L’impresa di Xavi ovviamente non è passata inosservata agli occhi dello spagnolo Felix Sanchez Bas, c.t. della nazionale qatariota campione d’Asia in carica: “Gli chiederò un pronostico anche sulle nostre prossime partite”. Una bella mazzata per gli animali veggenti chiamati a fare puntualmete i pronostici prima delle grandi competizioni che vedono sfidarsi le nazionali maggiori: l’ultimo della serie è stato il gatto Achille a Russia 2018. Adesso però gli occhi di tutti sono per Xavi: i commissari tecnici delle nazionali più forti fanno già gli scongiuri in vista del Mondiale 2022 che verrà organizzato proprio… dal Qatar!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy