Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Qatar 2022, i soldi non sono tutto: Flick, il più pagato, eliminato. Cissé, il meno retribuito, agli ottavi

Qatar 2022, i soldi non sono tutto: Flick, il più pagato, eliminato. Cissé, il meno retribuito, agli ottavi - immagine 1
Il commissario tecnico della Germania, ingaggio di 6,5 milioni annui, a casa. Quello del Senegal, che ne guadagna 45mila, agli ottavi di finale.

Redazione Il Posticipo

I soldi non fanno la felicità, soprattutto nel calcio dove contano evidentemente più le idee. E la conferma arriva da uno dei paesi più ricchi del mondo. In Qatar, l'allenatore più pagato è già fuori dal mondiale. Si tratta di Flick che guadagna 6,5 milioni di euro. Cissé, invece, che si "accontenta" meno di dieci volte dello stipendio del collega per guidare il Senegal, ha portato la selezione africana a giocarsi gli ottavi di finale con l'Inghilterra.

KAPUT

—  

Hansi Flick, rimontando con Costarica, ha salvato la Spagna, ma non sé stesso né la Germania dalla seconda eliminazione consecutiva nella fase a gironi. E con l'addio alla Mannschaft, che attraversa uno dei periodi peggiori della sia storia, lascia il mondiale anche l'allenatore più pagato del torneo che al netto di un ingaggio da top manager e un curriculum di tutto rispetto (ha vinto tutto con il Bayern Monaco) non  è riuscito a qualificarsi agli ottavi di finale allenando una delle squadre più forti d'Europa, inserita fra l'altro in un gruppo non certo impossibile.

SORPRESA

—  

L'altro lato della medaglia, invece, ha il viso di Aliou Cissé, istrionico allenatore del Senegal, campione d'Africa in carica, che sta onorando il torneo. Pur senza l'apporto di Sadio Mané, il commissario tecnico meno pagato del mondiale con un contratto da 45 mila euro annui, ha condotto la nazionale al secondo posto in un girone non semplicissimo con Olanda ed Ecuador.

Qatar 2022, i soldi non sono tutto: Flick, il più pagato, eliminato. Cissé, il meno retribuito, agli ottavi - immagine 1

GLI ALTRI

—  

Fra gli allenatori più pagati figura anche Gerardo Martino. L'allenatore del Messico, che percepisce 2,9 milioni di euro l'anno, ha abbandonato la competizione sciupando il match ball contro l'Arabia Saudita. Poco incisivo, specialmente in relazione al lauto ingaggio, l'allenatore del Qatar Félix Sánchez Bas, che ha guadagna 2,4 milioni di euro all'anno per uscire senza lo straccio di un punto dalla fase a gironi. Ottimo, invece, il rapporto qualità prezzo offerto da Luis Enrique, che guadagna 1,15 milioni di euro.