Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Qatar 2022, FIFA vieta maglie per i diritti umani alla Danimarca. La DBU: “Messaggio universale non politico”

Qatar 2022, FIFA vieta maglie per i diritti umani alla Danimarca. La DBU: “Messaggio universale non politico” - immagine 1
La Danimarca sosteneva da tempo i diritti umani e dei lavoratori migranti nonché la difesa dei diritti LGBT nel paese merdiorientale.

Redazione Il Posticipo

L'edizione dei Mondiali 2022 inizia a far discutere ancora prima di cominciare. Secondo quanto riportato da dr.dk la FIFA ha vietato alla Danimarca di allenarsi con le magliette in difesa dei diritti umani ai Mondiali in Qatar. La federazione internazionale ha respinto la richiesta danese di utilizzare queste magliette con il messaggio "Diritti umani per tutti" ("Diritti umani per tutti").

DBU

—  

La Danimarca sosteneva da tempo i diritti umani e dei lavoratori migranti nonché la difesa dei diritti LGBT nel paese merdiorientale. Non a caso aveva scelto di scendere in campo con un logo opacizzato e di allenarsi con una maglia contenente un messaggio molto forte. Jakob Hoyer, portavoce della DBU (Federcalcio danese) ha espresso il propio punto di vista. “Abbiamo inviato una richiesta alla FIFA, ma la risposta è negativa. Siamo spiacenti, ma dobbiamo tenerne conto". La Federazione aveva annunciato che le sue magliette da allenamento avrebbero mostrato "messaggi di denuncia" . La FIFA, che vieta i messaggi politici, la scorsa settimana ha chiesto alle squadre di "concentrarsi sul calcio" e di non entrare in "ogni battaglia ideologica o politica".

Qatar 2022, FIFA vieta maglie per i diritti umani alla Danimarca. La DBU: “Messaggio universale non politico”- immagine 2

SOSTEGNO

—  

La DBU accetterà il divieto ma solo per evitare multe e sanzioni. E Hoyer specifica il contenuto del messaggio. "Il messaggio è universale. Non politico. Il rigetto è dovuto alla clausola che prevede di non avere messaggi politici sulle magliette ma per sette anni abbiamo tenuto tutta una serie di incontri e sostenuto iniziative per i diritti umani. Sono stato in Qatar tre volte negli ultimi dieci mesi e ho incontrato lavoratori migranti che mi hanno guardato negli occhi e hanno detto che il dialogo conduciamo fa la differenza. Continueremo a dare il nostro sostegno. Un'altra iniziativa a cui la DBU ha partecipato è la fascia da capitano color arcobaleno con la scritta One Love , che il capitano della nazionale Simon Kjær, in compagnia di altri capitani della nazionale europea, ha indossato in vista delle finali dei Mondiali. Abbiamo appoggiato questa scelta e lo faremo ancora".