Pulisic gioca poco, è la prima patata bollente per Lampard: “Ha solo 21 anni, dobbiamo stare tutti molto calmi”

Pulisic gioca poco, è la prima patata bollente per Lampard: “Ha solo 21 anni, dobbiamo stare tutti molto calmi”

Lo statunitense è il grande scontento in casa Blues: l’ex giocatore del Borussia Dortmund è arrivato al Chelsea per 65 milioni di euro, ma ha trovato pochissimo spazio e potrebbe cambiare aria a gennaio. Frank Lampard ha provato a spegnere subito il caso

di Redazione Il Posticipo

Christian Pulisic, ma chi te lo ha fatto fare? La stellina statunitense è passata al Chelsea in cerca di gloria lasciando il Borussia Dortmund, dove veniva trattata da star. Costo dell’operazione di 65 milioni di euro e affare già chiuso lo scorso gennaio: il giocatore è rimasto in prestito ai gialloneri fino alla fine della scorsa stagione, poi è volato in Inghilterra. Pulisic si aspettava grandi cose dalla sua nuova avventura, che finora invece si è rivelata deludente. Dopo un inizio di stagione tutt’altro che in discesa, tra le mani del manager Frank Lampard c’è una bella patata bollente.

POCO SPAZIO – Protagonista contro il Liverpool in Supercoppa Europea, in campo nelle prime quattro partite di Premier League poi tre panchine di fila, niente esordio in Champions League, novanta minuti al terzo turno di Carabao Cup nel 7-1 al Grimsby Town. Pulisic non pensava che questo sarebbe stato il suo borsino a inizio ottobre dopo l’investimento fatto dal Chelsea per strapparlo al Borussia Dortmund. Secondo quanto riportato dal Daily Mail, lo statunitense starebbe persino pensando di cambiare aria già nella prossima finestra di calciomercato, a meno che Lampard non decida di dargli più spazio nelle prossime settimane. Al momento però il manager sembra voler insistere su Willian e Pedro e sui giovanissimi Mason Mount e Callum Hudson-Odoi. Pulisic è considerato ancora troppo acerbo.

PATATA BOLLENTE – Pulisic non ha gettato la spugna e vuole lottare per convincere Lampard, ma potrebbe decidere di andarsene qualora dovesse ritenere impossibile far cambiare idea al manager. L’allenatore ha detto che lo statunitense deve lavorare di più: “Gli ho parlato due giorni prima della gara col Grimsby e sono stato molto chiaro riguardo agli standard che deve raggiungere. Ha cambiato Paese e campionato ed è giovane come tutti i giovani di cui parliamo spesso. Ha solo 21 anni quindi penso che tutti debbano calmarsi un po’ perché ha giocato già 5 partite con noi”. Lampard è stato chiarissimo: “Pulisic deve lavorare quotidianamente per dimostrare che merita di giocare. Lo fanno anche tutti i suoi compagni squadra. Ho tanti ottimi giocatori e non posso metterli in campo tutti insieme”. Nessuna garanzia nemmeno per la stellina Pulisic, nonostante il suo cartellino valga 65 milioni di euro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy