PSG, non solo Mbappé. Serata a sfondo azzurro. E Mancini può sorridere.

Il miglior Mbappé della stagione. Ma il PSG fa felice anche il CT azzurro. Ottima prova di Verratti, Kean e Florenzi.

di Redazione Il Posticipo

Il miglior Mbappé della stagione. La stella del PSG fa impazzire il Barcellona. Imprendibile e immarcabile, il giovane campione del Mondo vince la sfida a distanza con Messi con una prestazione straordinaria e avvicina il PSG ai quarti di finale di Champions, ma quanta… Italia nella notte del Camp Nou. Florenzi, Verratti e Kean si presentano puntuali all’appuntamento.

ASSISTMAN – Pochettino lo aveva detto. Verratti poteva ricoprire più ruoli all’interno dello scacchiere tattico del PSG e così è stato. Avanzato di qualche decina di metri, l’abruzzese non tradisce le attese del suo tecnico che passa alla cassa con gli interessi. Delizioso, l’assist che porta alla rete del pareggio di Mbappè. Un tocco di esterno che prende in controtempo la difesa catalana (non esattamente irresistibile né in gran serata). E liberare il francese in area di rigore è sempre un’ottima idea. Al netto dell’assist, il centrocampista è padrone assoluto della mediana.  La seconda rete del PSG invece arriva da un bel movimento di Florenzi autore di un ottima gara in fase di non possesso. L’azzurro è attento nelle coperture e si muove giocando sulla linea, non esattamente… linea, della difesa alta del Barcellona per prendere alle spalle il quartetto difensivo di Koeman. Lo schema riesce perfettamente su lancio di Paredes. L’azzurro si invola e mette dentro il pallone che vale i il 2-1.

(Photo by Claudio Villa/Getty Images)

FACILE – Il terzo gol è invece tutto italiano. Lo segna Moise Kean ed è sin troppo facile per uno come lui svettare, pressoché indisturbato, in una difesa intenta a guardare il pallone dimenticandosi l’uomo. E il centravanti trova un gol pesantissimo che con ogni probabilità sposta l’ago della bilancia e della qualificazione verso Parigi. Un gol che ha il sapore della ciliegina sulla torta ma che è importantissimo per un ragazzo che ha sempre goduto della fiducia di Mancini ma che deve lottare per conquistarsi un posto in vista dei prossimi Europei. La sua rete avvicina il PSG alla qualificazione ai quarti di finale. Sorride Pochettino, ma anche e soprattutto Mancini che si gode i suoi azzurri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy