Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

PSG, Neymar nella bufera. “Insopportabile, nessuno è stato odiato come lui”

MANCHESTER, ENGLAND - NOVEMBER 24: Neymar of Paris Saint-Germain reacts after a missed chance during the UEFA Champions League group A match between Manchester City and Paris Saint-Germain at Etihad Stadium on November 24, 2021 in Manchester, England. (Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

La rimonta del Real Madrid contro il PSG negli ottavi di finale di Champions League ha lasciato in eredità, oltre a molti rimpianti, una serie di nodi destinati a venire al pettine. In primis, la posizione di Neymar.

Redazione Il Posticipo

La rimonta del Real Madrid contro il PSG negli ottavi di finale di Champions League ha lasciato in eredità, oltre a molti rimpianti, una serie di nodi destinati a venire al pettine. In primis, la posizione di Neymar. Il brasiliano, esattamente come il suo connazionale Leonardo, è nel mirino dei media francesi e come riportato da RMC, dopo una eliminazione precoce quanto dolorosa, potrebbe lasciare Parigi qualora si decidesse di rifondare la squadra.

INSOPPORTABILE - Neymar, il calciatore che ha scritto la storia del calciomercato con per l'assegno di 222 milioni staccato dal PSG per prelevarlo dal Barcellona, è stato spesso criticato per alcuni atteggiamenti tollerati in virtù dei risultati ma al limite della sopportabilità. Il brasiliano è stato prima definito "idiota" dal giornalista Riolo che collabora con RMC. E poi è arrivata una nuova accusa. "Inspportabile". La tesi del cronista è che la pazienza sia ormai esaurita. E presto, dopo il tempo del perdono, arriverà quella del giudizio.

ADDIO - L'addio sarebbe dietro l'angolo. "Neymar è destinato a lasciare, nessuno può più vederlo con la maglia del PSG. Nessuno può più vederlo in Brasile, nessuno può più vederlo in Francia. Neymar è diventato un qualcosa di non meglio definito che, di certo, non è nemmeno un calciatore. Si parla dell'acquisto più costoso della storia del PSG, del calciatore che percepisce lo stipendio più alto. Nel progetto tecnico Neymar avrebbe dovuto contribuire ai successi del PSG. Oggi, questo giocatore è odiato ovunque. Il suo atteggiamento, le sue stranezze, tutto ciò che fa, non è più tollerato. Non c'è mai stato un giocatore odiato come lui".

NUMERI - La tesi del giornalista, per quanto durissima, è sostenuta da alcuni numeri difficilmente contestabili. Neymar non è mai riuscito a trovare continuità di rendimento con il PSG, ha superato la soglia ei 30 anni e sinora ha giocato 13 partite di campionato su 27 mettendo a segno quattro gol e tre assist. Il contratto con il club francese scade nel 2025, quando il brasiliano avrà ampiamente superato gli "enta" e in un'ottica di rivoluzione della rosa, la sua posizione rischia di perdere solidità. Anche venderlo, però, diviene tremendamente complicato. Un bel rompicapo per il PSG.