Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

PSG, Neymar esce in lacrime ma poi tranquillizza i tifosi su Instagram: “Torno presto”

PSG, Neymar esce in lacrime ma poi tranquillizza i tifosi su Instagram: “Torno presto” - immagine 1

Momenti di assoluta tensione durante la sfida giocata sul campo del Saint Etienne.

Redazione Il Posticipo

Pochettino vive momenti di assoluta tensione durante la sfida giocata sul campo del Saint Etienne. La felicità per i tre punti ottenuti è stata offuscata dall'uscita in barella di Neymar, che dopo un contrasto con Macon ha appoggiato male la caviglia. Torsione innaturale e grande paura. Il brasiliano è rimasto in lacrime sul terreno di gioco ed è uscito soltanto in barella.

SERENO - Minuti di assoluto terrore, per tutti i tifosi del PSG e del Brasile, considerando che Neymar ha un talento pari alla sfortuna. Le immagini e la reazione hanno fatto temere il peggio ma è stato poi lo stesso brasiliano a tranquillizzare tutti postando, come consuetudine nel calcio 2.0, le sue sensazioni dopo l'infortunio.

"Recupererò. Purtroppo questi contrattempi fanno parte della vita di un atleta. Ora questo è quello che è, alzo la testa e guardo avanti. Torno presto e meglio di prima".

SFORTUNA - Solo gli esami strumentali potranno dare risposte certe su eventuali lesioni e sui tempi di recupero. Di certo, il giocatore brasiliano non sta attraversando il periodo migliore della sua esperienza parigina. In questo inizio di stagione ha giocato a singhiozzo complice una certa familiarità con piccolo contrattempi che gli hanno impedito di allenarsi cn continuità. Prima di infortunarsi, aveva anche trovato la via della rete ma la gioia del gol gli è rimasta strozzata in gola dopo l'intervento del VAR.

PSG, Neymar esce in lacrime ma poi tranquillizza i tifosi su Instagram: “Torno presto”- immagine 2

OTTIMISMO - Filtra comunque,  come riportato dai media francesi, un certo ottimismo. Nonostante sia ancora presto per stabilire la gravità della lesione di Neymar, tutto lascia pensare che si tratti di una distorsione. Anche la dinamica dell'azione lascia in eredità la sensazione che sebbene la caviglia si sia piegata, non abbia intaccato i legamenti né dell'arto ne del ginocchio. Certo, le lacrime hanno spaventato tutti, ma sembra una situazione molto simile a quella verificatasi qualche settimana fa contro il Lione. Un grande spavento e un ritorno in campo in temp ragionevoli.