PSG-L’Équipe, ormai è guerra: il club impedisce al giornale di fare domande in conferenza stampa

Quello che sta succedendo in Francia tra il Paris Saint-Germain e la testata giornalistica L’Équipe ha ben pochi precedenti: il club vieta al quotidiano di fare domande in conferenza stampa.

di Redazione Il Posticipo

Ognuno fa il proprio lavoro. Chi lavora in un club calcistico, dal magazziniere al bomber, dal presidente al giardiniere, ha l’interesse di spingere la squadra alla vittoria utilizzando ogni mezzo possibile e soprattutto cercando di mantenere all’interno del club un ambiente sereno e costruttivo. Chi invece il calcio non lo vive in prima persona ma vive spinto dalla passione di raccontarlo, utilizza ogni via possibile, all’interno della deontologia professionale, per reperire informazioni da raccontare ai propri lettori. A volte, un giornale può ricevere una soffiata da una fonte interna al club e la società può prenderla male. Per un motivo simile, ormai, è  guerra aperta tra il PSG e L’Équipe.

IL VETO – Conflitto dichiarato quando Emery e Mbappé si sono presentati in sala stampa il giorno prima della partita contro lo Stella Rossa per la consueta conferenza prepartita. Il club parigino ha impedito ai giornalisti dell’Équipe di porre delle domande al tecnico e al giovane campione del Mondo. Perché? Beh, il Paris Saint-Germain ha interpretato l’attenzione del quotidiano come una sorta di accanimento mediatico. Nei giorni scorsi, infatti, sono stati pubblicati diversi articoli che vorrebbero l’ambiente calcistico parigino piuttosto destabilizzato per via dei malumori di Cavani per lo scarso minutaggio e la possibile partenza di uno tra Mbappé e Neymar per via dei possibili guai con il FPF spifferati dalle inchieste di Football Leaks.

LA NOTA DEL PSG – In una nota, il PSG tuona: “Oltre a negare nel modo più assoluto tali affermazioni erronee e ridicole, il PSG dubita, ancora una volta, dell’onestà intellettuale de L’Équipe e i motivi occulti della sua linea editoriale. Abbondano gli esempi di un trattamento privo di equilibrio e il quale obiettivo è quello di diffondere un’atmosfera di pregiudizio. Il PSG ha il diritto di mettere in dubbio l’atteggiamento schizofrenico della redazione”.

LA REPLICA – Passano poche ore e arriva anche la risposta del direttore del giornale, Jérôme Cazadieu, che spiega che non c’è un solo articolo pubblicato sul tema che non sia stato riportato da fonti interne al club e che il club starebbe cercando di mettere i propri tifosi contro L’Équipe – visto come si sono scagliati sui social. Poi il comunicato del giornale: “L’Équipe continuerà ad informare, come lo fa da anni, con serietà distanza e senza implicazioni. Questa sua indipendenza ci è valsa una crescente fedeltà dei nostri lettori.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy