Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

PSG, Leonardo sbotta: “Ho sentito cose su Mbappé che mi mettono a disagio…”

Il direttore sportivo del PSG, difende Mbappè e prova a chiudere le polemiche riguardanti il carattere difficile del calciatore.

Redazione Il Posticipo

Leonardo, direttore sportivo del PSG, ha difeso Mbappé in una dichiarazione a Canal + France, dopo l'ennesima polemica generatasi con Tuchel. Pomo della discordia, la sostituzione nella sfida con il Montpellier  che il calciatore (eufemismo) non ha preso benissimo.

DIFESA - Il dirigente brasiliano ha espresso con parole che non lasciano spazio alle interpretazioni: "Ho sentito cose su Mbappé, sul suo carattere, che mi recano disagio. Se un giocatore lascia il campo e si lamenta con l'allenatore, di può essere una colpa. Ne parleremo e risolveremo il caso. Ma da qui a dire che è un bambino viziato, mi sembra esagerato. E non lo accetto, perché è un ragazzo adorabile, molto impegnato. Oltre ad essere  un giocatore fantastico"

GESTIONE - Anche Tuchel ha cercato di minimizzare la questione, spiegando che a nessuno piace essere sostituito. Leonardo specifica e ribadisce come la questione sia chiusa: del resto il PSG non è certo l'unica squadra in cui è difficile far accettare le scelte.  "Dicono che il club non sappia come gestire le sue stelle e vorrei comprenderne le ragioni. Abbiamo una squadra incredibile, e tutti i  giocatori sono in forma. Non capisco neanche perché dobbiamo preoccuparci ogni volta che arrivano gli ottavi di Champions. Fra i migliori al mondo ci sono un portoghese di 35, un argentino di 32. Poi ci sono due campioni che hanno 28 anni e 21: uno è brasiliano, l'altro è francese e giocano con noi. Siamo contenti, sono un direttore sportivo soddisfatto.  Credo che dovremmo smettere di parlare di problemi".