PSG, l’orgoglio di Nasser Al-Khelaïfi: “Adesso siamo di un’altra dimensione. Guardiamo negli occhi i top club”

PSG, l’orgoglio di Nasser Al-Khelaïfi: “Adesso siamo di un’altra dimensione. Guardiamo negli occhi i top club”

Il presidente dei parigini ha ripercorso la stagione appena trascorsa.

di Redazione Il Posticipo

Paris Saint-Germain in finale di Champions League. Una emozione straordinaria, al netto del risultato finale. In una intervista rilasciata a France Football  Nasser Al-Khelaïfi ha ripercorso la stagione appena trascorsa. E non appara affatto preoccupato dal passo falso della prima giornata di campionato.

FINALE – Il ricordo è ancora fresco. “Essere protagonista in un momento del genere della storia dl PSG mi ha toccato molto. Ho pensato all’enorme mole di lavoro che è stato fatto da quando abbiamo assunto la direzione del club nel 2011. Durante questi nove anni, ho sempre sognato un PSG in grado di guardare negli occhi i più grandi club del mondo. Avevamo già raggiunto questo obiettivo prima della finale di Lisbona, ma ora siamo entrati in un’altra dimensione”.

ANIMA – A Lisbona senza tifosi, ma la loro spinta è stata decisiva.  “Abbiamo giocato portando con noi l’anima del Parco dei Principi. Il ruolo dei tifosi è stato decisivo. Il momento chiave della nostra stagione è stata la sfida di ritorno contro il Borussia Dortmund. Quella sera gli spalti del Parco dei Principi erano vuoti, ma l’autobus è stato scortato dalle canzoni e dall’incitamento dei tifosi sino allo stadio. Questo ha dato ai nostri giocatori molta forza e ha generato la chimica che ha spinto la squadra fino a Lisbona “.

COMPETITIVO – La finale di Champions è un punto di partenza. “Questo traguardo rafforza l’idea che il club sia diventato estremamente competitivo. Abbiamo ancora molte cose da realizzare per realizzare appieno il potenziale del nostro progetto. Tuttavia anche prima di questa finale di Lisbona, il lavoro svolto dal Paris Saint-Germain era già unico al mondo, soprattutto in un periodo così breve. Ma, mi permetto di insistere: adesso siamo in grado di andare molto oltre “.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy