Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Psg e Neymar insieme per forza: almeno fino al prossimo 12 agosto…

Il PSG non ha alcuna intenzione di vendere Neymar. Gli scenari economici e le questioni di opportunità "bloccano" il brasiliano, volente o nolente, in Francia.

Redazione Il Posticipo

Il PSG non ha alcuna intenzione di vendere Neymar. Gli scenari economici e le questioni di opportunità "bloccano" il brasiliano, volente o nolente, in Francia. Molto se non tutto dipende, secondo quanto riportato dal Mundo Deportivo e dalle fonti che ha a Parigi il quotidiano spagnolo, dal 12 agosto.

12 AGOSTO - Non è una data qualunque. Quel giorno, infatti, il PSG festeggia il cinquantesimo anniversario. E alle "nozze d'oro" non può mancare un testimon...ial come il brasiliano. Nella intenzioni del club francese, a prescindere da come finirà la stagione, l'occasione del cinquantenario sarà anche una festa per celebrare la vittoria contro la pandemia sul covid-19.  Altro elemento che condiziona, e non poco il mercato.

CORONAVIRUS - La pandemia lascerà in eredità, oltre al dolore, una crisi economica. Difficile immaginare chi possa permettersi di staccare un assegno a nove cifre per il brasiliano che nel 2017 è stato pagato 222 milioni di euro e ha inciso profondamente sul bilancio. Impossibile venderlo, a questo punto, per anche meno della metà di quanto sia stato acquistato. Fra l'altro il calciatore percepisce un ingaggio di 31 milioni di euro l'anno, insostenibile per qualsiasi club che dovrebbe accollarsi anche il costo del cartellino.

OPPORTUNITÀ - La permanenza del brasiliano è anche una grande opportunità economica. Nel primo anno, il club ha venduto l'11% di magliette in più solo grazie a Neymar. L'esplosione e l'arrivo di Mbappè ha infine completato una coppia che permette un accordo con la Nike da 75 milioni a stagione. Neymar, fra l'altro, è il "core business" della squadra nel mercato sudamericano e negli USA. Dunque, a prescindere dal rendimento del brasiliano, la sua permanenza sembra "obbligata". Sebbene trattenerlo non sia un'ossessione il calciatore, al momento, non è trasferibile. In termini di marketing, fra l'altro, la presenza congiunta di Neymar e Mbappè nel prossimo 12 agosto significherebbe moltissimo. Ecco perché tutto lascia credere che i due stiano studiando l'inno del PSG in modo da farsi trovare preparati...