Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

PSG, avanza Zidane ma ci sono due situazioni da valutare: la nazionale e…Leonardo

MADRID, SPAIN - DECEMBER 09: Zinedine Zidane, head coach of Real Madrid reacts during the UEFA Champions League Group B stage match between Real Madrid and Borussia Moenchengladbach at Estadio Alfredo di Stefano on December 09, 2020 in Madrid, Spain. Sporting stadiums around Spain remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Denis Doyle/Getty Images)

Zidane è il grande favorito come successore di Mauricio Pochettino. Ma non è ancora detta l'ultima parola, perchè ci sono un altro paio di situazioni da valutare: il futuro di Deschamps con la Francia e quello di Leonardo al PSG

Redazione Il Posticipo

Il futuro di Zinedine Zidane potrebbe essere legato alla Francia. Dopo la doppia esperienza vincente al Real Madrid, il tecnico transalpino si è preso un periodo sabbatico, in cui decidere cosa fare della propria carriera. Le voci riguardo un suo ritorno in panchina sono sempre moltissime e quando una big ha bisogno di un nuovo allenatore è facile vedere spuntare il nome di Zizou. È successo con il Manchester United, con la Juventus prima del ritorno di Allegri, di lui si parla in ottica nazionale francese una volta terminato il mondiale, ma anche e soprattutto per quanto riguarda il Paris Saint-Germain. Come spiega Le Parisien, Zidane è il grande favorito come successore di Mauricio Pochettino. Ma non è ancora detta l'ultima parola.

NAZIONALE - Il quotidiano parigino analizza la situazione dalle parti del Parco dei Principi e da quanto emerge dall'Inghilterra si parla di un Pochettino più che disposto a lasciare il Paris Saint-Germain per tornare in quella Premier League che lo ha consacrato. Poco male per i francesi, che a quel punto potrebbero consolarsi con l'arrivo proprio di Zizou, che a Parigi avrebbe molto più potere decisionale rispetto a quanto ha avuto finora l'argentino. Occhio però, perchè ci sono un altro paio di situazioni da valutare. La prima è quella della nazionale: se la FFF dovesse optare per porre fine all'era Deschamps comunque vada in Qatar, il Pallone d'Oro 1998 sarebbe più propenso a guidare i Bleus piuttosto che il PSG.

GLI ALTRI - E poi c'è la questione Leonardo. Il brasiliano non è poi così certo di essere il direttore sportivo del club parigino nella prossima stagione. Dunque, ogni contatto con un tecnico che...non sia Zidane, che non ha certo bisogno dell'approvazione del DS, chiunque esso sia, al momento è congelato. Uno dei nomi preferiti di Leonardo, spiega Le Parisien, è quello di Antonio Conte, non proprio certissimo di proseguire al Tottenham, ma fino a che non verrà definito il futuro dirigenziale l'ex allenatore di Juventus e Inter rimarrà soltanto una suggestione. Assieme a lui anche Allegri e Nagelsmann, che sarebbe il preferito di chi all'interno del club vorrebbe lanciare un nuovo progetto con un tecnico giovane. Ma al momento, l'unico nome caldo resta quello di Zizou. Nazionale permettendo...