Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Processo a Giggs, l’ex fidanzata attacca: “Aveva altre 8 donne mentre stava con me, voleva sempre fare sesso”

Processo a Giggs, l’ex fidanzata attacca: “Aveva altre 8 donne mentre stava con me, voleva sempre fare sesso” - immagine 1
L'ex calciatore del Manchester United e commissario tecnico del Galles sta affrontando il processo per violenza domestica che pendeva sulla sua testa da ormai più di un anno. E si parte proprio con la testimonianza della sua ex fidanzata...

Redazione Il Posticipo

A poche settimane dal verdetto sul caso Wagatha Christie, che metteva di fronte Coleen Rooney e Rebekah Vardy, arriva un nuovo processo a tenere incollati agli schermi tutta l'Inghilterra e non solo. Dopo parecchi ritardi, è iniziato il procedimento giudiziario nei confronti di Ryan Giggs. L'ex calciatore del Manchester United e commissario tecnico del Galles sta affrontando il processo per violenza domestica che pendeva sulla sua testa da ormai più di un anno. L'antefatto risale al novembre 2020, quando le forze dell'ordine di Salford erano intervenute nell'abitazione di Giggs in seguito della richiesta di aiuto proveniente da parte di due donne. Una delle due era la sua fidanzata dell'epoca. Il gallese deve dunque rispondere delle sue azioni davanti a un giudice.

Altre otto donne

E si comincia con le testimonianze, in particolare con quella di Kate Greville, l'ex fidanzata del calciatore. Le sue parole, riportate dal DailyMirror, dipingono un ritratto non certo lusinghiero dell'ex stella dello United... A partire dalla scoperta di parecchie relazioni con altre donne. "Volevo scoprire la verità e ho controllato il suo iPad. E quello che ci ho trovato dentro era molto peggio di quello che potessi immaginare: mentre era fidanzato con me aveva relazioni con altre otto donne. E relazioni complete". Un qualcosa che fa il paio con quanto dichiarato in passato dal fratello del calciatore, spesso descritto come dipendente dal sesso.

Una favola diventata un incubo

Il che viene confermato ulteriormente dalle altre dichiarazioni di Kate Greville, che ha raccontato di quando Giggs l'avrebbe colpita con dei calci in una camera di albergo, ma anche delle richieste assillanti ricevute ogni giorno. E dire che le cose erano cominciate bene... "Sembrava come se avessi trovato il mio migliore amico. Diceva che ero la sua anima gemella, che la nostra storia era più di una questione sessuale. Sembrava un amore uscito da un film". Poi però le cose cambiano, soprattutto nel periodo del lockdown. "Era scostante, mi teneva nascosto il telefono, mi trattava male e voleva fare sesso tutte le notti. Poi mi dava un po' di affetto e io mi attaccavo a quel po' che mi dava". L'esatta descrizione di una relazione malsana. E chissà cosa avrà da dire Giggs al riguardo quando toccherà a lui parlare...