Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Problemi per il Real Madrid, Mariano Diaz positivo al Covid-19

Brutte notizie per il Real, che dopo aver vinto la Liga si prepara a giocarsi le possibilità di proseguire in Champions League contro il Manchester City. Il club spagnolo ha infatti comunicato che Mariano Diaz è risultato positivo alle analisi...

Redazione Il Posticipo

Brutte notizie per il Real, che dopo aver vinto la Liga si prepara a giocarsi le possibilità di proseguire in Champions League contro il Manchester City. Come spiega AS, il club spagnolo ha infatti comunicato che Mariano Diaz è risultato positivo alle analisi per individuare il Covid-19 e che quindi è da considerarsi infetto. Un bel problema, che potrebbe costringere i Blancos a tornare agli allenamenti a distanza come avveniva nel periodo immediatamente successivo alla ripresa. Il calciatore, dal canto suo, si trova attualmente in isolamento a casa, "in perfetta salute", in attesa di capire come continuerà il suo decorso.

TEST PER TUTTI - Ma anche se si tratta di contagio asintomatico, per tornare con il gruppo, sarà necessario che il calciatore risulti negativo a due tamponi per il coronavirus in due giorni consecutivi. La positività arriva al ritorno dalla settimana di vacanza concessa da Zidane a calciatori e staff dopo la vittoria in campionato. Come previsto, tutti quanti si sono sottoposti ai test per individuare eventuali contagi e quello dell'ex Lione è risultato positivo. Durante il break, i calciatori ovviamente non sono stati sotto il controllo dello staff medico del Real, che quindi non può neanche tracciare con facilità come sia avvenuto il contagio dell'attaccante.

ALTRI CASI - Almeno i test si sono svolti in modalità scaglionata, evitando così che i compagni di squadra venissero a contatto con Mariano Diaz. Visti i tempi ristretti, difficile immaginare che il calciatore possa essere utilizzabile nel match di Champions contro la squadra di Guardiola, ma anche eventualmente per quelli successivi. E il calcio spagnolo è ancora più sotto shock, dopo il caso Fuenlabrada, con tantissimi giocatori infetti e la partita con il Deportivo non disputata, ma anche quello di Banega, beccato a non rispettare le distanze di sicurezza e l'obbligo della mascherina in una discoteca di Valencia dove c'erano stati 12 casi di Covid. L'ennesimo segnale che la pandemia continua a creare problemi, al calcio ma non solo...