Premier, sotto l’arco… della pace: si potrebbe chiudere la stagione usando Wembley

Lo stadio che ospita le partite della nazionale inglese potrebbe essere nuovamente la chiave per chiudere la stagione oltremanica.

di Redazione Il Posticipo

In Inghilterra Wembley si presta a due associazioni di idee. La prima è un incontro della nazionale di Sua Maestà, che quando gioca partite ufficiali non si allontana mai dall’ex Imperial Stadium. La seconda possibilità è che ci sia in programma una finale di Coppa oppure i playoff  promozione. Insomma, traduzione e istituzione Tuttavia,  visto il caos che ha portato il coronavirus nel calcio, non solo in quello inglese, come riporta il Sun, si potrebbe cambiare registro e giocare le ultime partite di Premier sotto l’arco.

IDEALE  – L’idea di giocare a Wembley potrebbe mettere tutti d’accordo. Le partite si potrebbero giocare in campo neutro. Giocare sotto l’ Arco dunque torna ad essere un’opzione da prendere in considerazione, in  quanto si adatta a tutti i criteri. Il quartiere è circondato da alloggi universitari, ristoranti e outlet attualmente liberi e tutti i percorsi e le strade potrebbero essere sigillati. I capi della FA, in un esercizio di ottimismo, sperano anche di mettere in scena le semifinali e la finale della Coppa d’Inghilterra…

SENZA TIFOSI – Sotto… l’arco della pace. Un’eventualità non del tutto da scartare, perché l’unica certezza è che quando si riprenderà a giocare lo si farà senza pubblico, con tutte le partite trasmesse in TV. E se non c’è la necessità di giocare nel proprio stadio per facilitare l’arrivo dei tifosi, l’idea di usare uno degli impianti più importanti e scenografici non è assolutamente campata in aria. L’obiettivo, in fondo, è quello di portare a termine il campionato il più velocemente possibile, per regalare agli appassionati e agli albi d’oro i verdetti necessari, e ai club di chiudere la stagione presto per cominciare la preparazione per la stagione successiva senza troppo ritardo accumulato. E se Wembley può servire…beh, per una volta la tradizione può anche farsi da parte.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy