Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Premier League, lo stop rischia di prolungarsi sino alla sosta. Crouch: “Giocare non sarebbe stato meglio?”

Premier League, lo stop rischia di prolungarsi sino alla sosta. Crouch: “Giocare non sarebbe stato meglio?” - immagine 1
L'ex centravanti della nazionale inglese ha espresso garbatamente il proprio dissenso. 

Redazione Il Posticipo

Elisabetta II ha lasciato questo mondo. E secondo il protocollo sono previsti 12 giorni di lutto in tutto il Regno Unito. Ciò significa che la Premier non si giocherà in questo weekend, ma il rischio è che vi sia la possibilità che il calcio inglese si possa fermare anche la settimana antecedente la sosta delle nazionali. Ipotesi che non è piaciuta a Crouch. L'ex centravanti della nazionale inglese ha espresso garbatamente il proprio dissenso.

FUNERALI

Secondo quanto riportato da Football London anche le partite in programma nel prossimo weekend a sono a forte rischio perché i funerali di Stato per la Regina Elisabetta II potrebbero essere celebrati in contemporanea. E si tratterebbe di un evento che per forza di cosa renderà blindata Londra e avrà bisogno di un numero quasi illimitato di forze dell'Ordine per garantire la massima sicurezza in un momento così storico e solenne. Evidentemente abbastanza per lasciare un numero limitatissimo da destinare al fine settimana calcistico. Dunque è assai probabile che al netto delle competizioni UEFA, le squadre della Premier non scenderanno in campo fino alla pausa delle nazionale. Una decisione che ha generato diverse critiche.

Premier League, lo stop rischia di prolungarsi sino alla sosta. Crouch: “Giocare non sarebbe stato meglio?”- immagine 2

CROUCH

Anche Crouch, uno dei volti più popolari ed amati del calcio inglese ha preso una posizione in tal senso.  Come consuetudine nel calcio 2.0 l'ex attaccante ha espresso un punto di vista attraverso il proprio profilo twitter.

"So che è solo un gioco e alcuni eventi rappresentano qualcosa di molto più grande, ma immaginate che tutte le nostre partite si siano comunque disputare in questo fine settimana. Fasce al braccio nere, minuto di silenzio, inno nazionale e banda reale che suona. E milioni di persone in tutto il mondo che guardano? Non sarebbe meglio?". Pensieri e parole che hanno attraversato i social a velocità siderale, scatenando migliaia di reazioni. Nel dubbio se il calcio inglese si fermerà ancora, la certezza è che Crouch, ancora una volta, non è passato inosservato.