Premier League, chi va avanti nelle coppe…inizia più tardi: 30 giorni di riposo a partire dall’ultimo match disputato

Neanche il tempo di finire questa stagione, che già la prossima è alle porte. Un tour de force, che ovviamente preoccupa non poco sia i club che chi deve organizzare i campionati, facendoli partire il prima possibile. E quindi in Inghilterra hanno trovato una soluzione…

di Redazione Il Posticipo

Neanche il tempo di finire questa stagione, che già la prossima è alle porte. La pandemia di Covid-19 si è abbattuta sul mondo del calcio con effetti imprevedibili. Sono saltati gli Europei e la Copa America, ma questo non ha significato un’estate di relax per i calciatori, anzi. Alcuni di loro, neanche fossero state confermate le olimpiadi, sono ancora al lavoro e potrebbero giocare fino quasi a fine agosto. Per poi ricominciare a metà settembre. Un tour de force, che ovviamente preoccupa non poco sia i club che chi deve organizzare i campionati, facendoli partire il prima possibile. E quindi in Inghilterra hanno trovato una soluzione.

30 GIORNI – Si comincia il 12 settembre, perchè il calendario fitto del calcio di Sua Maestà e la necessità di preparare Euro 2021 non lasciano troppo spazio alle vacanze. Ma come faranno le squadre inglesi che giocano le coppe? Semplice. Più andranno avanti, più…potranno riposarsi. Il Daily Mail spiega che ai club impegnati nelle competizioni continentali (Chelsea e Manchester City in Champions League e Manchester United e Wolverhampton in Europa League) verranno concessi 30 giorni di stop, a seconda di quanta strada faranno. Dunque, a occhio e croce, il Chelsea, che ha perso l’andata degli ottavi contro il Bayern per 3-0 e che giocherà il ritorno l’8 agosto, non avrà vacanze supplementari.

PROTESTE – Discorso diverso per le altre, tutte con buone possibilità di passare il turno. Chi delle inglesi dovesse addirittura arrivare in finale (21 agosto per l’Europa League e 23 per la Champions) si garantirebbe la possibilità di saltare le prime due partite di campionato e ricominciare la stagione con la Supercoppa Europea, che è prevista giusto un mese dopo le due finalissime, il 24 settembre. A lamentarsi, però, c’è proprio il Chelsea, come spiega il Daily Mail. Il fatto che i Blues e l’Arsenal abbiano giocato la finale di FA Cup una settimana dopo la fine della Premier League, dovrebbe far sì che le due londinesi godano di almeno altrettanti giorni in più di stop rispetto alle altre. Insomma, non una situazione semplicissima. Ma con questa pandemia, nulla lo è stato…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy